Studenti disabili, la Provincia: “Garantito trasporto scolastico ad oltre 100 ragazzi”

martedì 23 febbraio 2016

Trasporto scolastico garantito a 119 alunni da Palazzo dei Celestini. Soddisfatto il presidente Gabellone: “Siamo attenti alle fasce più bisognose nonostante le difficoltà provocate dalla riforma Delrio”.

Trasporto scolastico garantito per oltre 100 studenti disabili. Ad annunciarlo è il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone, intervenuto in merito ad uno degli ultimi provvedimenti approvati nel campo delle politiche sociali, ambito che, per effetto della riforma Delrio, non rientra più tra le funzioni fondamentali dell’ente.

La Provincia sta per concludere l’iter avviato con il bando di gara mediante procedura aperta per la gestione del servizio di trasporto assistito degli alunni diversamente abili che vivono nei comuni degli Ambiti territoriali sociali provinciali e frequentano la scuola superiore. Domani comincia l’apertura (in seduta pubblica) delle offerte pervenute.

Con questo provvedimento, Palazzo dei Celestini “abbatte” le distanze casa – scuola e continua a garantire un servizio essenziale a 119 studenti disabili, fino alla fine dell’anno scolastico in corso. Il trasporto prevede una spesa complessiva di circa 190mila euro.

“Le fasce sociali più deboli sono state e continuano ad essere al centro della nostra attenzione e della nostra azione politica – spiega Gabellone -, nonostante le enormi difficoltà che stiamo incontrando per effetto della riforma Delrio. Una riforma che insieme alle altre misure del governo ci ha di fatto legato le mani, riducendo al minimo le nostre possibilità di intervento. Ma noi non possiamo lasciare sola quella parte della Comunità salentina che ha più bisogno”.

Il consigliere provinciale delegato alle Politiche del welfare Roberto Martella aggiunge: “Esprimo soddisfazione per la continuità del servizio ai soggetti deboli della nostra provincia, che potranno usufruire del trasporto fino alla conclusione dell’anno scolastico in corso, dando certezza alle famiglie e ai loro ragazzi, rispetto ad un servizio così importante che incide sulla frequenza scolastica e sul diritto allo studio. Tutto questo in un periodo estremamente complesso della vita delle Province, dove molte volte le risorse sono esigue e difficili da reperire. Un grazie va agli Uffici che hanno avviato l’iter procedurale e al presidente, anche lui sensibile a questa tematica”.

Altri articoli di "Società"
Società
26/06/2016
In Puglia gli oratori sono 850 e stanno registrando una ...
Società
24/06/2016
Il prezioso strumento musicale con il quale si esibisce a ...
Società
23/06/2016
 Una sfilata per far uscire da tutti gli isolamenti. ...
Società
22/06/2016
Sabato 25 giugno a Lecce giornata dedicata ai rifugiati con ...
Sabato 2 luglio a Leuca la V edizione del Movida Party: musica con Francesca Profico, Mistura Louca, Cesko e Cristian ...