Sassi e bombe carta contro il pullman del Novoli nel pre gara contro il Bitonto

domenica 21 febbraio 2016
Il club neroverde ha condannato il gesto di alcuni tifosi che hanno lanciato pietre contro il bus della società salentina. Nessun ferito.

È successo tutto in pochi minuti, subito dopo pranzo. Calciatori, dirigenti e staff della squadra di calcio del Novoli erano appena saliti sul pullman che li avrebbe accompagnati allo stadio di Bitonto – il “Città degli ulivi” – per il match valido per il campionato di Eccellenza, quando un gruppetto di ultras bitontini - a volto coperto -  ha iniziato a lanciare sassi e bombe carta che hanno danneggiato il vetro del parabrezza.

Fortunatamente nessuno è rimasto ferito: squadra e dirigenti  sotto shock, sono arrivati allo stadio scortati da agenti di polizia che indagano per risalire all’identità dei teppisti che si sono dileguati dopo l'assalto al pullman. Immediata è arrivata la condanna del gesto da parte della società bitontina.

Questa invece la dichiarazione del presidente del consiglio comunale di Novoli, Giovanni De Luca, in merito all'accaduto:  

"Non solo violenza ma soprattutto inciviltà. Ho seguito con attenzione la partita Bitonto - Novoli in Streaming fino all'1-0. La tensione si percepiva attraverso il telefonino. Le ammonizioni fuori misura contro la nostra squadra descrivono un clima anti sportivo che ha inciso negativamente sulla condotta della partita e dell'arbitraggio. Assurdo!"

 

"La Bitonto calcistica" aggiunge "è una realtà incivile e per la quale i nostri Ultras hanno pagato un prezzo troppo alto. Brucia non poter seguire la propria squadra per provvedimenti discutibili e, comunque, eccessivamente restrittivi. Fa rabbia che il pullman della squadra e dei dirigenti venga aggredito nel centro abitato. Non basta emettere un provvedimento contro gli ospiti quando gli incivili ce li hai in casa. Ho sentito, in qualità di Presidente del Consiglio Comunale, il  nostro Sindaco, Gianmaria Greco, esternandogli il mio totale disappunto in ordine alle misure di sicurezza inadeguate a proteggere la nostra squadra di calcio, in una città ostile alla nostra Novoli calcistica, per comportamenti che continuano a perpetrarsi in maniera inaccettabili e che non trovano né giustificazione,  né scusanti. Queste realtà" conclude "non meritano la partecipazione a campionati di calcio di nessuna categoria".


(immagine di repertorio)

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
22/07/2016
Si riduce per il Gallipoli il tempo a disposizione: ...
Calcio
22/07/2016
Dal ritiro di Cotronei parla uno degli ultimi arrivati in ...
Calcio
22/07/2016
Il dottor Margilio: ''Fiduciosi che anche altri impreditori ...
Calcio
22/07/2016
Sorteggiato l'avversario del Lecce: pronti per fronteggiare ...
Pronti i collegamenti in bus con l'ultima serata del festival di Acquarica: dal 29 al 31 luglio concerti con J-ax, ...