Cartelle sanitarie buttate in campagna e date alle fiamme, mistero a San Donato

venerdì 19 febbraio 2016

Il ritrovamento da parte del sindaco Ezio Conte e dell’assessore Tommaso Grande.

Erano in giro per le campagne di San Donato per cercare discariche abusive, quando si sono trovati di fronte a un rogo di ben altra natura. Centinaia di documenti sanitari dati alle fiamme nei pressi del campo sportivo. A fare la scoperta il sindaco Ezio Conte e l’assessore Tommaso Grande, ancora increduli di fronte al ritrovamento di cartelle cliniche indicanti dati sensibili di pazienti passati dal “Fazzi” nel 2013. Si tratta in particolare di documenti riguardanti patologie tumorali di malati non solo di Lecce, ma anche di Brindisi e Taranto, con tanto di nome e cognome, firma dei medici, diagnosi e terapie.

Il sindaco è convinto di aver mancato per poco l’autore del misterioso gesto: soltanto al ritorno dall’ispezione infatti si sarebbe accorto del cumulo di documenti ancora fumante.

Della vicenda sono stati informati gli agenti della polizia municipale, che hanno sequestrato i plichi: sarà poi compito della magistratura approfondire la questione.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
26/07/2016
L'uomo che era in Calabria ha riportato una frattura a una ...
Cronaca
26/07/2016
Ci sono 199 posti, ma gli aspiranti infermieri arrivati da ...
Cronaca
25/07/2016
È terminata la fuga di Antonio Rizzato, il 49enne ...
Cronaca
25/07/2016
L’episodio questa mattina sulla strada che collega ...
Tappa a Gallipoli per l'ensemble giudata da Claudio Prima. Lunedì 25 luglio, ore 21, ingresso ...