“Pizzicato” a scaricare rifiuti su terreno adibito a discarica: scattano sequestro e denunce

venerdì 19 febbraio 2016

Gli uomini del Corpo Forestale hanno sorpreso un 40enne leccese mentre scarica materiale di risulta in un terreno trasformato in discarica abusiva: denunciato lui e l’amministratore della ditta edile.

Si chiude con due denunce e col rischio di pene ben più severe l’operazione del Nucleo investigativo del Comando provinciale del Corpo Forestale di Lecce, che durante un’attività diretta al controllo ed alla salvaguardia dell’ambiente, ha colto in flagranza di reato un uomo intento ad abbandonare un carico di rifiuti provenienti da demolizione edile su un terreno in località “Marangi”, alla periferia del capoluogo salentino.

I rifiuti erano trasportati all’interno di un autocarro cassonato che gli agenti avevano avvistato mentre percorreva la strada che conduce alla marina leccese di San Cataldo e seguito sino al raggiungimento del terreno dove avveniva l’abbandono e dove contestualmente hanno scoperto una discarica di 1500 mq. 

Il mezzo era guidato da un uomo leccese, di 40 anni, che è stato denunciato per smaltimento/abbandono incontrollato di rifiuti non pericolosi derivanti da attività di cava, così come l’amministratore unico della ditta edile, un 58enne di Lecce, di cui l’autista del mezzo è dipendente.

Adesso rischiano la pena dell’arresto da 3 mesi ad un anno ed un’ammenda da euro 2600 a 26000. Sequestrato l’autocarro e la discarica abusiva. 

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
19/10/2017
Il governo chiude ad ogni ipotesi di riaprire la questione ...
Ambiente
19/10/2017
Le associazioni pugliesi chiedono un celere intervento alle ...
Ambiente
18/10/2017
Due rappresentanti dei sindaci, presenti all’incontro ...
Ambiente
18/10/2017
Per il sindacato è fondamentale il rispetto ...
Barista Basic e Latte Art. Iscrizioni aperte ai Corsi di Maestri Caffettieri, scuola di formazione di Valentino ...