Tap, la Regione Puglia ricorre al Capo dello Stato sul decreto di interconnessione

mercoledì 17 febbraio 2016

Il ricorso è stato notificato al MiSE ed alle società controinteressate SNAM Rete Gas e Trans Adriatic Pipeline, nonché all'Autorità per l'Energia elettrica ed il Gas e al Comune di Melendugno.

La Regione Puglia ha impugnato con ricorso straordinario al Presidente della Repubblica il decreto direttoriale del Ministero dello Sviluppo Economico del 20 ottobre 2015, con cui è stato incluso nella Rete Nazionale dei Gasdotti il tratto "Interconnessione TAP" senza il necessario coinvolgimento della Regione.

Lo ha comunicato il presidente Michele Emiliano. Il progetto di gasdotto in questione attraversa due province e diversi comuni per quasi 60 km, da Melendugno a Mesagne.

Il ricorso è stato notificato al MiSE ed alle società controinteressate SNAM Rete Gas e Trans Adriatic Pipeline, nonché all'Autorità per l'Energia elettrica ed il Gas e al Comune di Melendugno.

Il ricorso è stato ritualmente depositato presso il Mise per l'istruttoria di legge.

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
22/03/2017
Predisposta la caratterizzazione anche del tratto di mare ...
Ambiente
22/03/2017
Ieri, la lunga battaglia per far riammettere ed approvare ...
Ambiente
22/03/2017
Il Consiglio regionale ha approvato ieri il disegno di legge per la gestione ...
Ambiente
21/03/2017
Sit-in nel cantiere della Tap per bloccare l'espianto e il ...
Il 28 febbraio scorso si è svolto presso Maestri Caffettieri, la scuola di formazione di Valentino ...