Marine leccesi, dopo il sopralluogo tecnico via libera ai lavori di manutenzione dei canali

mercoledì 17 febbraio 2016

Nella giornata di ieri, sopralluogo di Comune e Consorzio di bonifica a Frigole e Torre Chianca, prima di avviare gli interventi di dragaggio e disostruzioni delle foci dei canali. Soddisfatto l’assessore Guido.

Al via i lavori di manutenzione dei canali di bonifica che insistono sulle marine leccesi: si parte con Frigole nell’immediato e si proseguirà con Torre Chianca. Ieri, l’assessore alle Politiche ambientali, Andrea Guido, ha accompagnato di persona il commissario Gabriele Papa Pagliardini e il direttore tecnico Gregorio Raho, del Consorzio di Bonifica Ugento e Li Foggi presso la foce del canale Giammatteo di Frigole e presso quella del canale Fetida di Torre Chianca per un sopralluogo tecnico inerente gli interventi di dragaggio e disostruzione delle stesse foci.

Si tratta di interventi che vogliono scongiurare il rischio di ristagnamento delle acque che potrebbe portare gravi conseguenze anche di carattere idrogeologico per tutta l’area. I depositi fangosi lasciati dalle acque canalizzate modificano il regime di movimento delle stesse e danno vita ad un’infestazione di erbe spontanee che crescono lungo i corsi e sui letti stessi e al proliferarsi di insetti dannosi come le zanzare che si moltiplicano in tutte le aree vicine.

Il commissario del Consorzio ha assicurato che l’intervento di disostruzione della foce del Giammatteo potrebbe cominciare già nelle prossime ore. La sabbia rimossa sarà utilizzata, poi, attraverso un apposito progetto, per una ricostruzione dunale nei pressi della stessa foce.

Inoltre, entro l’inizio dell’estate verranno realizzati altri interventi di manutenzione straordinaria (dragaggio e sfalcio) lungo i canali che attraversano i centri abitati. Il Consorzio, infine, a detta del suo nuovo commissario, intende programmare e concordare da subito col Comune queste azioni su tutti i canali di bonifica presenti sul territorio comunale al fine di ripristinare l’originaria funzione idraulica degli stessi, il tutto, ovviamente, nel rispetto degli habitat presenti lungo tali corsi d’acqua.

Soddisfatto l’assessore Guido: “Era dal mio insediamento che attendevo la disostruzione definitiva delle foci dei canali di bonifica  e ora, con l’arrivo del dottor Pagliardini, finalmente è stata attivata quella collaborazione interistituzionale necessaria a perseguire gli interessi del territorio. Ho proferito parole dure in passato nei confronti del Consorzio di Bonifica Ugento e li Foggi, questo soprattutto perché non trovavo riscontro da parte dell’ente regionale alle mie numerose richieste d’intervento. Non cambia la mia opinione nei riguardi di questi enti, ma apprezzo oggi la disponibilità, l’efficienza e la professionalità del nuovo commissario”.

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
22/03/2017
Predisposta la caratterizzazione anche del tratto di mare ...
Ambiente
22/03/2017
Ieri, la lunga battaglia per far riammettere ed approvare ...
Ambiente
22/03/2017
Il Consiglio regionale ha approvato ieri il disegno di legge per la gestione ...
Ambiente
21/03/2017
Sit-in nel cantiere della Tap per bloccare l'espianto e il ...
Il 28 febbraio scorso si è svolto presso Maestri Caffettieri, la scuola di formazione di Valentino ...