Troppo Fondi per i giallorossi, Gallo travolto dal pokerissimo rossoblù

domenica 14 febbraio 2016

I giallorossi, in formazione ampiamente rimaneggiata tra infortuni e squalifiche, hanno subito una sonora sconfitta, 5-0, ad opera del Fondi di Pochesci.

Si ferma a due la striscia di risultati positivi per il Gallipoli di Antonio Germano travolti dal Fondi nella giornata odierna.

Al primo vero affondo i padroni di casa si portano in vantaggio. Traversone di Galasso, al 13’, e Sterpone di testa batte Anastasia, all’esordio tra i pali della porta giallorossa. Ancora Fondi al 20’, D’Agostino cerca la soluzione dalla lunga distanza ma l’estremo difensore del Gallo controlla senza affanni. I padroni di casa tengono in mano il pallino del gioco, ma il Gallipoli è ben messo in campo e riesce ad arginare l’iniziativa rossoblù; al 33’ sono proprio i giallorossi a pungere, con Negro, che spara dal limite, sfruttando l’assist di Portacci,o ma è determinante la respinta di Rinaldi. Ionici vicini al pareggio al minuto 38: Negro, sempre lui, ci prova direttamente su calcio di punizione con la sfera che transita di poco alta sopra la traversa della porta difesa da Calandra. Nel miglior momento degli ospiti si concretizza il raddoppio del Fondi. È il 40’, Tiscione smarca Meloni che impegna Anastasia alla difficile respinta, il pallone diventa buono per D’Agostino che si libera di un avversario ed insacca per il 2-0.

La ripresa si apre senza sostituzioni e con la necessità di accendere i riflettori perché le nubi sul “Purificato” si fanno sempre più minacciose. Al 7’, disimpegno errato di Rinaldi, Pirretti recupera palla e ci prova da fuori, sfera a lato. Poi il match diventa un monologo laziale: al minuto 11, Meloni torna al gol. Il cross, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, è di De Martino, l’attaccante di testa realizza il ventiduesimo centro nel torneo. E dopo appena quattro minuti si concede il bis, quasi in fotocopia al precedente, con un’inzuccata vincente su un traversone ancora di De Martino. Al 18’ anche D’Agostino mette a segno la sua personale doppietta sfruttando al meglio l’assist di Pompei. Il Gallipoli cerca il gol della bandiera al 27’: contropiede orchestrato da Fonzino e concluso, fuori bersaglio, da Negro. Che resta tra i più intraprendenti e va al tiro ancora su calcio piazzato dal limite, conclusione sfortunata ed a lato di poco. Dalla parte opposta Anastasia è bravo nell’opporsi a Nohman, evitando un passivo peggiore. L’ultimo tentativo è di Sansò, la cui conclusione si spegne sul fondo.

 

Fonte Salentosport.net

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
03/12/2016
Giallorossi mai in partita, biancazzurri vittoriosi in ...
Calcio
03/12/2016
A poche ore dal fischio d’inizio di Lecce-Matera, non ...
Calcio
02/12/2016
Descrivere quanto importanti siano stati i recenti successi ...
Calcio
01/12/2016
Al termine dell’incontro con il Matera le divise ...
Un trionfo di sapori e bellezza, tutto nel nome del cioccolato. Ci si sazia quasi prima con gli occhi che con il ...