Dal Salento a Sanremo, il messaggio di vita con la defibrillazione precoce

venerdì 12 febbraio 2016

Durante la settimana sanremese, tra le tante iniziative collegate al festival ed a Casa-Sanremo Smashbox, un importante rappresentanza della Terra di Lecce, del Salento e della Puglia: il Progetto Casasanremo Cardioprotetta con Lucaniacuore e Vear Srl.

Parte da un sodalizio tra Vear Srl, responsabile per il territorio appulo-lucano, di numerosi progetti di defibrillazione laica, primo tra tutti "Lecce Città Cardioprotetta", e l’Associazione LucaniaCuore, leader nella diffusione delle manovre di primo soccorso in Basilicata, l’iniziativa che mira a diffondere tra la cittadinanza il massaggio cardiaco e la defibrillazione precoce.

"Un massaggio cardiaco efficace ed un defibrillatore possono salvare il 70% dei casi di arresto cardiaco. Impara le manovre di rianimazione, potresti salvare una vita!"; al fianco di Laura Valente, moglie del compianto artista lucano, Mango, il progetto coinvolge artisti, big e partecipanti alla Kermesse canora, che sono stati chiamati ad aderire al progetto facendosene portavoce anche attraverso questo messaggio radiofonico.

Due defibrillatori, Zoll Aed Plus, sono stati donati al Comune di Sanremo da IRC COMUNITÀ, indiscusso riferimento italiano per i protocolli di formazione BLS-D. Il gesto simbolico, compiuto in collaborazione con la stessa Casa Madre, ZOLL Medical Italia, ha voluto, in linea con il progetto, promuovere la diffusione sul territorio dei DAE.

Per l’intera durata della kermesse, personale formato ed apparecchiature, sono a disposizione in caso di emergenza mentre simulazioni di massaggio cardiaco e defibrillazione precoce sono state eseguite tutti i giorni dagli istruttori BLS-D di LucaniaCuore. Gli Intervenuti sono stati invitati a prova-re in prima persona le manovre salva vita.

La dottoressa Veronica Carlino, responsabile di VEAR srl, ha dichiarato: "Abbiamo iniziato a diffondere la cultura dell’emergenza ed incentivare la diffusione dei DAE tra la popolazione nel 2005, quando, prima di Lecce e sulla linea di altre esperienze europee, qualcuno si era mosso solo a Piacenza e in pochissime altre città del Nord Italia. Oggi, i tempi sono maturi; tutte le strutture sportive saranno presto cardioprotette e perfino nelle scuole inizieremo ad insegnare ai nostri figli come salvare una vita.  Una rete laica formata ed attrezzata può fare la differenza tra la vita e la morte lì dove ogni minuto è determinante. Tuttavia è essenziale assicurarsi di poter contare su formatori validi ed autorizzati e scegliere apparecchi di riconosciuta affidabilità.

La nostra presenza a Casasanremo è oggi più che mai, la traccia di un viaggio che, in linea di cuore, parte da Lecce e, passando dalla terra lucania giunge fin qui, nella splendida città dei fiori con il solo obiettivo di diffondere cultura e salute! E per citare il grande maestro Ezio Bosso, "La musica, come la vita, si può fare solo insieme!" Allo stesso modo, business, associazionismo e spettacolo possono, insieme, tutelare la salute di tutti! Questa è la mission che muove la nostra azione!"

Dalla terra del Salento alla Città dei Fiori, una rappresentanza dell’imprenditoria femminile leccese che coniuga armoniosamente business e sociale nell’interesse di tutti.

Altri articoli di "Salute e Benessere"
Salute e Benesser..
29/05/2016
Il caffè fa bene a tutti? Al congresso Ance di Lecce ...
Salute e Benesser..
28/05/2016
Il Riobò inaugura la stagione 2016 aderendo ...
Salute e Benesser..
26/05/2016
La seconda edizione dell'appuntamento promosso ...
Salute e Benesser..
24/05/2016
L'iniziativa è della gelateria G&Co in collaborazione con la Fondazione ...
Primo album per l’orchestra guidata da Michele Lobaccaro: presentazione martedì 31 maggio presso ...