Furioso litigio per un debito: spara un colpo di pistola contro la vetrina di un negozio

venerdì 12 febbraio 2016

L'episodio è accaduto ieri sera a Novoli: arrestato un operaio di 48 anni.

Un colpo di pistola è stato sparato ieri sera contro la vetrina del negozio di arredamento “Arredo Casa” a Novoli, che si trova all’angolo tra via Madonna del Pane e  via Umbria. Confusa la dinamica al vaglio dei carabinieri.

L'episodio al culmine del litigio scoppiato tra D. M., 31 anni titolare del negozio, e Antonio Rizzo, un imbianchino di 48 anni, entrambi del posto.

I due avrebbero iniziato a litigare a causa di un debito di 150 euro all'interno dell'esercizio. Rizzo avrebbe preteso la restituzione dei soldi. I toni però sarebbero diventati sempre più incandescenti tanto da spingere il padre del titolare del negozio, a chiamare i carabinieri.

L’imbianchino, in un primo momento, avrebbe desistito. Poco dopo però è ritornato con una pistola calibro 9: accecato dall'ira, ha sparato un colpo contro la vetrina del negozio mandandola in frantumi. All'interno c'erano la moglie e la figlia del titolare.

Il 48enne, dopo aver sparato, è scappato a piedi. Una fuga durata pochissimo: i carabinieri lo hanno raggiunto e condotto in caserma, dove è stato arrestato. Risponde di spari in luogo pubblico, tentate lesioni e porto illegale di pistola. Sequestrata la pistola completa di caricatore con 5 colpi. 


 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
29/07/2016
Riccardo Paglialunga, 27enne neretino, per prendersi la ...
Cronaca
29/07/2016
La Cassazione ha stabilito che spetta un indennizzo al ...
Cronaca
29/07/2016
Dopo lo sbarco dell’altra notte a Capo ...
Cronaca
29/07/2016
L’episodio nella mattinata di ieri ad Otranto, ...
Questo il tema scelto dagli organizzatori per la manifestazione giunta alla sua diciassettesima edizione: tanti eventi ...