Braglia si gode il successo e si complimenta coi suoi: “Grande prova, è la mentalità giusta”

domenica 7 febbraio 2016

Il tecnico salentino si congratula con la squadra: “Moscardelli? Ha fatto sempre bene a prescindere dai gol”.

Orgoglioso dell’ottima prestazione che ha assicurato al suo Lecce un facile 3-0 sul Martina Franca, mister Piero Braglia si è presentato nella sala stampa del “Via del Mare” a fine partita per analizzare la gara.

Braglia ha innanzitutto sottolineato gli aspetti migliori della prova della squadra: “Abbiamo disputato una buona gara e vinto meritatamente, dunque non posso che dire che i ragazzi soni stati bravi. L’ottimo stato di forma che stiamo attraversando stanno dando merito al loro lavoro, ed in particolare oggi hanno dimostrato il loro valore. Va bene così, anche se loro avevano molti assenti. In ogni caso mi è piaciuta molto la mentalità della squadra. Certo, è stato commesso qualche errore all’inizio in fase di costruzione del gioco, ma alla luce della prestazione complessiva direi che ci può stare”.

Il tecnico si è poi soffermato sulla gara disputata da alcuni elementi in particolare: “Liviero ha giocato a destra, e visto che lo fanno con anche in Serie A con Bernardeschi, altro mancino che gioca esterno di centrocampo a destra, ho pensato potesse fare bene e così è stato. Ho optato poi per sostituirlo anche per premiare Beduschi. A lui faccio i complimenti perché ha dimostrato le sue qualità realizzando un grande gol. Moscardelli è tornato al gol? Lui in realtà fa sempre bene perché risulta utilissimo giocando per la squadra, poi il gol mi fa felice per lui ed è il giusto risultato per l’impegno che ci mette. Caturano è un elemento intelligente e sa giocare a calcio. Comunque qui ho l’imbarazzo della scelta, visto i tanti giocatori bravi  che ho a disposizione, ma purtroppo ne posso scendere solo undici ed è normale che ogni tanto capiti che qualcuno di forte stia fuori”.

In conclusione, mister Braglia è tornato sulla polemica riguardante le presunte collaborazioni illecite tra Benevento e Casertana, riguardo la quale il ds sannita Di Somma ha in settimana accusato il tecnico dei salentini di aver detto delle falsità solo per paura della situazione in classifica dei suoi: “Non me ne frega nulla di ciò che ha detto Di Somma, perché è pagato da quella gente e dal suo punto di vista è giusto che dica così. Io personalmente ho la coscienza a posto e non ho detto nulla di strano. E’ quello che sta succedendo e lo sanno tutti, anche se in Lega Pro si ha l’abitudine di star zitti di fronte a certe situazioni”.

Fonte: Salentosport.net 

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
29/05/2016
Nulla da fare per i giallorossi, che pur subendo il Foggia, ...
Calcio
29/05/2016
Oggi si disputa Foggia-Lecce: calcio d'inizio alle ...
Calcio
29/05/2016
Finisce 0 a 0 il ritorno della prima semifinale, con la ...
Calcio
27/05/2016
Un nuovo scandalo-calcioscommesse rischia di abbattersi ...
Primo album per l’orchestra guidata da Michele Lobaccaro: presentazione martedì 31 maggio presso ...