"Manolo vive": la curva Nord ricorda il giovane Emanuele Vetrugno

sabato 6 febbraio 2016
Striscione in curva, durante la partita Lecce-Martina Franca, in memoria di Emanuele Vetrugno: il giovane scout scomparso prematuramente, da tutti conosciuto come "Manolo".

Un omaggio ad un giovane che non c'è più arriva dalla Curva Nord dello stadio di Via del Mare. "Ci sforziamo di vedere ciò che splende dietro le nuvole più nere - Manolo vive" è scritto a caratteri cubitali.
Il pensiero è per Emanuele Vetrugno, tragicamente scomparso in un incidente stradale lo scorso 27 gennaio. Una morte che ha colpito molto la comunità dei giovani di Novoli e non solo, visto che il ragazzo di 23 anni, conosciuto come Manolo, era molto attivo. Impegnato da anni con gli scout Cngei, akela tra i lupetti, faceva anche l'animatore e il dj. Aveva trovato da pochissimo un lavoro stabile.
Al suo funerale migliaia di persone hanno affollato la chiesa e la piazza. L'intera comunità sinceramente commossa si è voluta stringere accanto alla famiglia. Tra i tanti, anche decine di scout di Lecce e Novoli.

Foto di Maurizio Meo
Altri articoli di "Fotonotizia"
Fotonotizia
19/01/2017
Nuvole inquietanti sui cieli del Salento, che annunciano ...
Fotonotizia
18/01/2017
Nessuna tregua nel maltempo che ha colpito il Salento: alla grandine si aggiunge la ...
Fotonotizia
18/01/2017
Un'imponente "shelf cloud" ha fatto capolino ...
Fotonotizia
17/01/2017
Sono arrivati in queste ore in Kosovo i regali inviati dopo ...
Dal 21 al 29 gennaio torna a Lecce il festival dell’arte e della letteratura per ragazzi per “scrutare ...