Braglia contro il ricorso della Casertana: “C’è una talpa”. Oggi la sfida contro il Martina

sabato 6 febbraio 2016

Per il mister giallorosso gli eventi accaduti in terra campana non sono stati casuali.

Una soffiata ha indirizzato il ricorso della Casertana. E la talpa è di certo leccese. Ne è sicuro il mister del Lecce, Piero Braglia che ricostruisce la vicenda con una punta di veleno. “Nessuno a Caserta poteva sapere che il magazziniere, da noi indicato per sostituire il guardalinee, non era a posto. Però hanno fatto male i conti: quest’anno avevamo sistemato tutto. Per cui c’è qualcuno che non è aggiornato e ha voluto suggerire alla Casertana di fare reclamo. A questo punto può essere solo qualcuno che era qui fino allo scorso anno”.

Braglia non si ferma: “Mi meraviglio dell’indagine. Sarebbe opportuno che guardassero anche in casa d’altri. Casertana e Benevento sono le stesse società, si scambiano giocatori”.

Intanto la squadra è pronta a scendere in campo nel pomeriggio: “Partita insidiosa. Il Martina è in brutte acque e verrà a giocarsi il tutto per tutto”.  

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
26/02/2017
I due attaccanti sono intervenuti nella conferenza stampa ...
Calcio
25/02/2017
Padalino intervistato da Salentosport: "La Vibonese ha ...
Calcio
25/02/2017
Il Lecce vince 2-1 con la Vibonese. Gol di Pacilli e ...
Calcio
25/02/2017
Drudi pronto a tornare titolare dopo la squalifica, Marconi ...
Il Consiglio di Amministrazione della "Popolare Pugliese" ha approvato la situazione economica e patrimoniale ...