Saldi invernali, trend positivo: spesi in media 112 euro a scontrino

giovedì 4 febbraio 2016
La rilevazione della Confcommercio Lecce rileva un miglioramento anche se molti commercianti vorrebbero spostare i saldi a fine stagione. 

Non è stato un boom ma il trend migliora: la rilevazione di Confcommercio Lecce sull'andamento dei saldi invernali ha fatto registrare una sostanziale stabilità del volume di vendita rispetto all’anno precedente, pur con andamenti a macchia di leopardo nel territorio e all’interno degli stessi centri urbani.

Il trend è leggermente migliorato, in linea con il trend nazionale, rispetto ai primissimi giorni, che pure erano stati pesantemente condizionati dal maltempo e dall’inizio in giorno feriale. Lo scontrino medio è stato di 112 euro: maglieria, pantaloni, camicie, borse, giacconi e felpe i prodotti più venduti in queste prime due settimane.

“E’ interessante notare come più di qualche commerciante - circa 100 quelli intervistati, prevalentemente appartenenti al settore abbigliamento, calzature, pelletteria, intimo e articoli sportivi - inviti a fare una riflessione sulla calendarizzazione delle vendite in saldo, magari riportandole nella fase finale della stagione” scrivono dall'associazione di settore “nasce da qui l’iniziativa di Federazione Moda Confcommercio Lecce di avviare un’indagine volta ad conoscere proprio il parere dei commercianti in merito alla data di avvio dei saldi fine stagione”.

Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
28/05/2016
Due giorni di incontri e dibattiti a Lecce con i vertici ...
Economia e lavoro
27/05/2016
L’obiettivo è prevenire l’insorgenza di ...
Economia e lavoro
27/05/2016
La Cgil sceglie Lecce per la terza edizione delle Giornate ...
Economia e lavoro
27/05/2016
Incontro ieri ad Otranto sul tema della precarietà, ...
Primo album per l’orchestra guidata da Michele Lobaccaro: presentazione martedì 31 maggio presso ...