Mercato in archivio senza colpo finale. Trinchera e Braglia puntano sulle conferme

martedì 2 febbraio 2016
Nessuna novità dell'ultimo minuto per i giallorossi. Braglia e Trinchera scommettono sulla voglia di riscatto.

Come preventivabile, la finestra invernale del mercato si è conclusa, in casa Lecce, senza il botto finale. L’unico movimento dell’1 febbraio è rimasto dunque l’addio di Gigli ai colori giallorossi, chiaro e coerente segnale di quella che è stata la linea seguita dal ds StefanoTrinchera e voluta dal tecnico Piero Braglia: puntare sulle conferme degli elementi più significativi della rosa, lasciar andare chi era fuori dai piani tecnici (sfoltendo sensibilmente l’ampio parco giocatori) e puntellare le caselle lasciate vuote. Il tutto senza strafare e senza cercare spasmodicamente il “di più”, probabilmente per paura di rompere quell’equilibrio che l’undici salentino ha trovato negli ultimi tre mesi.

Tra i pali tutto invariato, con le conferme di Perucchini e Bleve a cui si somma quella, meno voluta di Benassi, che ancora una volta ha registrato difficoltà nel trovare una squadra rimanendo dunque in rosa come terzo portiere. Per quanto riguarda il reparto difensivo, hanno fatto le valigie l’inutilizzato Kalombo, il deludente Lo Bue ed il giovane Gigli, quest’ultima unica cessione probabilmente un po’ azzardata, visto che ora Braglia avrà a disposizione soli quattro centrali, non tantissimi per una squadra che usa abitualmente la difesa a tre. La dirigenza ha però valutato che un reparto che tanto bene ha fatto negli ultimi tempi e che appare il più equilibrato non avesse bisogno di innesti che avrebbero potuto portare scompiglio nell’ordinata retroguardia del tecnico toscano. Sugli esterni difensivi ci si attendevano delle novità in entrata ma, viste le conferme e la voglia di ricatto di Beduschi e Liviero, non si sono giustamente ritenuti obbligatori interventi sul mercato.

Nella zona nevralgica del campo il regista tanto voluto dai tifosi non è arrivato, ma è pur vero che per il tipo di gioco applicato da Braglia, il quale necessita più di corsa e dinamismo che di grandi qualità in mezzo, elementi come Salvi, Papini e De Feudis vanno più che bene. Da qui la scelta di lasciar andare via i tecnici ma lenti Suciu e Pessina, assieme ai giovaniTundo e Monaco. In entrata, si registra la scommessa Lo Sicco, elemento di categoria dai piedi buoni ed in grado di agire da collante centrocampo ed attacco, reparto quest’ultimo che ha visto le maggiori novità in entrata. Sono già da diverse settimane a disposizione di Braglia, infatti, Salvatore Caturano ed Ali Sowe, arrivati per dar man forte a quello che è stato il punto debole del girone d’andata, appunto l’attacco. Il gambiano è stato ingaggiato per sostituire Diop, e si avvicina molto alla neo-punta della Juve Stabia per caratteristiche, mentre il napoletano è venuto per portare soprattutto maggiore concretezza in area di rigore. Vista la buona media realizzativa raggiunta nelle prime due uscite, la strada è quella giusta, e fa vedere con fiducia al futuro e con positività alle scelte di mercato di Trinchera, che merita la sufficienza. Per andare sopra il 6 bisognerà attendere che sia il campo a parlare e a dargli, si spera, ragione.

ACQUISTI:

Lo Sicco (c, Pistoiese, prestito con diritto di riscatto)
Caturano (a, Bari, prestito)
Sowe (a. Chievo, prestito con diritto di riscatto)

CESSIONI:

Kalombo (d, Gubbio, risoluzione)
Lo Bue (d, Mantova, prestito con diritto di riscatto)
Gigli (d, Fiorentina, risoluzione prestito)
Tundo (c, Virtus Francavilla, risoluzione)
Suciu (c, Cremonese, risoluzione prestito)
Pessina (c, Catania, risoluzione prestito)
Monaco (c, Foligno, prestito)
Cicerello (a, Foligno, prestito)
Diop (a, Juve Stabia, risoluzione prestito)

Fonte:SalentoSport.net

 

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
28/08/2016
Nel prossimo turno i giallorossi ospiteranno ...
Calcio
28/08/2016
Complimenti del presidente onorario per la prestazione ...
Calcio
28/08/2016
Il brano, composto da Walter Suray e cantato da Sofia ...
Calcio
27/08/2016
Probabili formazioni, Torromino in rampa di lancio. In ...
Venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 il Cotriero di Gallipoli ospita musica e osservazone delle stelle. In ...