Imprese e investimenti, la viceministro Teresa Bellanova indica la strada della ripresa

sabato 30 gennaio 2016

La parlamentare salentina a Casarano per la sua prima uscita pubblica dopo la nomina da parte del governo Renzi.

Scommettere sul manifatturiero e le imprese del territorio. Indica la strada della ripresa la viceministro Teresa Bellanova, fresca di nomina all’interno del governo Renzi intervento all’incontro sul tema “Le opportunità per le imprese nella Legge di Stabilità 2016” a Casarano.

“Tornare a puntare sull’impresa -spiega la Bellanova - tornare a fare investimenti, tornare a scommettere sul manifatturiero di qualità e sul made in Italy, tornare a scommettere sulle imprese di territorio. Perché, e lo ribadisce più volte, la differenza tra internazionalizzazione e delocalizzazione è proprio qui. Naturalmente “non possiamo impedire alle aziende di delocalizzare ma possiamo sostenere chi sceglie di restare e di produrre in Italia, creando nel nostro paese posti di lavoro, opportunità, futuro”.

 “Sono felice -ha detto ancora la Viceministro- che il primo appuntamento pubblico nel mio nuovo impegnativo ruolo sia nella mia terra, e in un distretto produttivo che conosco bene. E sono felice di poter discutere dei risultati dell’azione di Governo con quelle che io considero l’ossatura strategica del nostro sistema produttivo: le piccole e medie aziende.

“A differenza degli scorsi anni oggi possiamo parlare di alcune centinaia di migliaia di rapporti di lavoro in più a tempo indeterminato. Sta accadendo perché abbiamo assunto la responsabilità e la fatica dell’azione di governo. Che non è solo la Riforma del lavoro ma una rete di azioni per creare nuova e buona economia. Certo, noi creiamo lavoro buono se definiamo regole flessibili che consentono all’imprenditore di sapere quali sono gli strumenti a diposizione e se li può agire, o se disegniamo un mercato del lavoro più inclusivo ma soprattutto creiamo opportunità di lavoro se insieme alle flessibilità del mercato del lavoro riusciamo a far ripartire l’economia, se nelle imprese si ritorna a produrre. È con queste aziende, con questi imprenditori, e qui davanti a me ce ne sono tanti, che noi scegliamo di fare un patto: con chi scommette sulla ripresa e sulla ripartenza del nostro sistema produttivo”.

Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
06/12/2016
Il premio, una pigna stilizzata in pietra leccese, ...
Economia e lavoro
04/12/2016
Operai tornano in strada per protestare contro politica, ...
Economia e lavoro
04/12/2016
Il settore, secondo le varie sigle sindacali, sarebbe ...
Economia e lavoro
01/12/2016
Gagliardi, 50 anni, dal 2011 alla guida della Flai di ...
Un trionfo di sapori e bellezza, tutto nel nome del cioccolato. Ci si sazia quasi prima con gli occhi che con il ...