Video-denuncia di Catena Fiorello: "Stazione di Lecce troppo pericolosa, fate qualcosa"

giovedì 28 gennaio 2016

La scrittrice siciliana ha mostrato in un video girato martedì scorso la situazione della stazione ferroviaria nelle ore serali: "Se avessi una figlia non sari tranquilla".

Troppo degrado nella stazione ferroviaria di Lecce: capannelli di persone dai visi poco rassicuranti, senza tetto che dormono sui sedili nella sala d’attesa, nessuna pattuglia delle forze dell’ordine a vigilare e nei pressi del parcheggio laterale anche tende e piccoli “accampamenti”.
Catena Fiorello, scrittrice molto legata al Salento, affida a Facebook il suo video-denuncia commentando quanto si presentava davanti ai suoi occhi martedì sera.  

“Amo Lecce e mi fa male vedere certe cose” dice la scrittrice siciliana  “facciamo un invito alle forze dell’ordine: fatevi un giro per controllare. Difendiamo il nostro territorio e la nostra bella Italia”.

Il video ha fatto incetta di condivisioni e ha suscitato anche un dibattito tra i lettori: molti condividono le preoccupazioni espresse dalla Fiorello, altri, invece, contestano l’eccessiva “diffidenza” nei confronti di gruppi di persone straniere che traspare dalle sue parole. 

 

Altri articoli di "Web e Social"
Web e Social
16/09/2016
Ci sarebbe anche un brindisino, Christian R. (il suo, come ...
Web e Social
05/09/2016
“Del maiale non si butta via niente” dice un ...
Web e Social
23/08/2016
L’incontro in una struttura dove entrambi alloggiano, ...
Web e Social
21/08/2016
Per la pugliese Antonella Palmisano di Mottola rientrata dalle Olimpiadi una dolce ...
Dal 30 settembre al 2 ottobre ad Acquaviva lo spettacolo scritto e diretto dal premio Ubu Mario Perrotta: In scena ...