Trasferta vietata a Caserta, insorgono le associazioni dei tifosi

giovedì 28 gennaio 2016

Su indicazione del Casms, il Prefetto Arturo De Felice ha optato per una decisione additata dai più come contraddittoria ed ingiusta.

Un big-match senza una delle due tifoserie perde gran parte del suo spettacolo e, stando a quanto deciso dalla Prefettura di Caserta, così sarà per la sfida di sabato che vedrà il club della città campana ospitare il Lecce di Braglia in una sfida che molto dirà sul futuro del campionato. Su indicazione del Casms, che ha segnalato i comportamenti di un gruppo di tifosi giallorossi in occasione della trasferta di Andria, il Prefetto Arturo De Felice ha optato per una decisione additata dai più come contraddittoria ed ingiusta, vietando a tutti i tifosi leccesi, tesserati o no, di raggiungere il “Pinto”, ed evidenziando per l’ennesima volta falle evidenti nel sistema di sicurezza ed organizzazione delle manifestazioni sportive nel Belpaese.

Una situazione tra il grottesco e l’assurdo (tutti i protagonisti degli scontri di Andria erano senza tessera e dunque senza biglietto) che non ha lasciato indifferenti le varie associazioni di tifosi giallorossi, le quali hanno espresso il loro sdegno verso una vicenda che penalizza chi invece ha sottoscritto la tanto discussa, ed a questo punto inutile, Tessera del Tifoso al fine di avere la possibilità di seguire liberamente la propria squadra lontano da Lecce. Tutti d’accordo su quanto lo strumento di fidelizzazione voluto dall’ex ministro Maroni abbia rappresentato un clamoroso buco nell’acqua, i rappresentanti di associazioni come “Passione Lecce” ed il centro di coordinamento “Salento Giallorosso” non hanno mancato di sottolineare le colpe di chi ha optato per prendere decisioni tanto drastiche, dimostrandosi di conseguenza incompetente. La delusione degli appassionati non farà certo cambiare idea a Casms e Prefettura, che hanno già preso la loro ferrea decisione andando ad influenzare a loro modo il risultato. Non quello del campo relativo all’incontro in programma, ma quello, da intendersi in senso più lato, che ha già sancito l’ennesima sconfitta del calcio.

Fonte: Salentosport,net

 

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
26/07/2016
Singolare richiesta da un futuro papà che prenota un abbonamento per il ...
Calcio
25/07/2016
“La nostra terra è la nostra maglia”. ...
Calcio
25/07/2016
A deciderlo, la Lega Calcio Serie A, che manderà la partita dei giallorossi in ...
Calcio
24/07/2016
L'ex del Cosenza, ora tra le file del Lecce, racconta il suo approdo tra i giallorossi: ...
Tappa a Gallipoli per l'ensemble giudata da Claudio Prima. Lunedì 25 luglio, ore 21, ingresso ...