Colpi di arma da fuoco nella masseria dei fratelli Napoletano a Squinzano

mercoledì 27 gennaio 2016
La denuncia è partita da uno dei due fratelli, entrambi coinvolti nell'operazione antimafia "Dejà vu". 

Colpi di arma da fuoco contro la masseria dei fratelli Napoletano a Squinzano. A denunciare il fatto è stato uno dei fratelli, Angelo, che ha accusato il fratello Roberto di aver esploso un colpo di pistola al culmine di una lite. I due fratelli sono stati arrestati entrambi nel corso dell'operazione antimafia “Deja Vu”. Roberto è accusato anche del reato di tentata estorsione ai danni del locale 11/8.

Sul posto per le indagini i carabinieri. Ad un primo sopralluogo non sono emersi riscontri in merito a quanto dichiarato. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
23/08/2017
Ancora ignoti i motivi all'origine del gesto. Polizia e carabinieri cercano il ...
Cronaca
23/08/2017
Un uomo è deceduto dopo aver accusato un malore ...
Cronaca
23/08/2017
Continuano serrati i controlli di polizia disposti dal ...
Cronaca
23/08/2017
Nuovo avviso del ministero che cerca un immobile spazioso ...
Il borgo poco distante da Otranto sui anima dei profumi e dei sapori tradizionali del Salento: da questa sera, 18 ...