Colpi di arma da fuoco nella masseria dei fratelli Napoletano a Squinzano

mercoledì 27 gennaio 2016
La denuncia è partita da uno dei due fratelli, entrambi coinvolti nell'operazione antimafia "Dejà vu". 

Colpi di arma da fuoco contro la masseria dei fratelli Napoletano a Squinzano. A denunciare il fatto è stato uno dei fratelli, Angelo, che ha accusato il fratello Roberto di aver esploso un colpo di pistola al culmine di una lite. I due fratelli sono stati arrestati entrambi nel corso dell'operazione antimafia “Deja Vu”. Roberto è accusato anche del reato di tentata estorsione ai danni del locale 11/8.

Sul posto per le indagini i carabinieri. Ad un primo sopralluogo non sono emersi riscontri in merito a quanto dichiarato. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
24/02/2017
L’assicurazione è arrivata direttamente ...
Cronaca
24/02/2017
Si tratta di un 35enne, originario di Brindisi: tutti sono ...
Cronaca
24/02/2017
Il sequestro è scattato in seguito ad un sopralluogo ...
Cronaca
24/02/2017
Fabio Rocco Coluccia, 41enne di Castrignano de’ Greci è stato riconosciuto ...
Il Consiglio di Amministrazione della "Popolare Pugliese" ha approvato la situazione economica e patrimoniale ...