Colpi di arma da fuoco nella masseria dei fratelli Napoletano a Squinzano

mercoledì 27 gennaio 2016
La denuncia è partita da uno dei due fratelli, entrambi coinvolti nell'operazione antimafia "Dejà vu". 

Colpi di arma da fuoco contro la masseria dei fratelli Napoletano a Squinzano. A denunciare il fatto è stato uno dei fratelli, Angelo, che ha accusato il fratello Roberto di aver esploso un colpo di pistola al culmine di una lite. I due fratelli sono stati arrestati entrambi nel corso dell'operazione antimafia “Deja Vu”. Roberto è accusato anche del reato di tentata estorsione ai danni del locale 11/8.

Sul posto per le indagini i carabinieri. Ad un primo sopralluogo non sono emersi riscontri in merito a quanto dichiarato. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
25/07/2016
Tensione all'aeroporto di Brindisi nel pomeriggio di ieri ...
Cronaca
25/07/2016
L'operaio si è da poco trasferito a Bolzano ed era vicino di casa del tunisino ...
Cronaca
24/07/2016
Tra i feriti anche una bambina di 5 anni. Un uomo ricoverato in codice rosso. Due auto ...
Cronaca
24/07/2016
L’episodio ieri sera nel centro storico di Lecce: il ...
Tappa a Gallipoli per l'ensemble giudata da Claudio Prima. Lunedì 25 luglio, ore 21, ingresso ...