Sversamento irregolare dei rifiuti: nei guai azienda olivicola di Scorrano

mercoledì 27 gennaio 2016
Intervento dei carabinieri del Noe a Scorrano: sequestrata un'area di 600 metro quadri.

Intervento del Noe in un'azienda olivicola a Scorrano. I carabinieri sono intervenuti sequestrando due aree di circa seicento metri quadrati, all’interno delle quali erano stati illecitamente sversati rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, costituiti da soluzioni acquose e fanghi prodotti dalle operazioni di lavaggio, pulizia e sbucciatura delle olive. Dai controlli è risultato difatti che la società cooperativa non rispettava le norme per lo smaltimento dei rifiuti. L'operazione rientra nelle attività di monitoraggio finalizzate a verificare il corretto smaltimento nalle aziende agricole della provincia. A finire nei guai, il socio amministratore della società, segnalato alla Procura della Repubblica di Lecce per l’ipotesi di reato di gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi.

Oltre all’autorità giudiziaria, sono state avvisate dei fatti anche le competenti autorità amministrative.

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
29/03/2017
Un cordone di forze dell'ordine tiene lontani i ...
Cronaca
29/03/2017
In una nota l’azienda punta il dito contro alcuni ...
Cronaca
29/03/2017
A finire ai domiciliari Marcello Maggiorano, 46enne di ...
Cronaca
29/03/2017
L'irruzione ieri sera all'orario di chiusura. Trafugati due registratori di ...
La 34^ edizione della prestigiosa gara podistica internazionale si terrà il 9 aprile a San Cataldo. E’ ...