Colpo alla Despar di Galatina: arrestati i 4 giovanissimi. Tra loro anche un minorenne

sabato 23 gennaio 2016
Arrestati poco dopo la rapina: due hanno effettuato il colpo, gli altri facevano da palo. Tra loro un 16enne. Recuperato anche il bottino e la scacciacani.

Quattro giovanissimi sono stati arrestati ieri a Galatina. Il capo d’accusa è rapina aggravata. I fatti nel primo pomeriggio di ieri, intorno alle 14, quando al 113 è arrivata la segnalazione di una rapina in corso presso la “Dspar”, in Via D’ Enghien.

All’arrivo degli agenti del commissariato di Galatina i rapinatori erano già fuggiti a piedi in direzione di via Montebianco. Acquisite così le prime testimonianze, la pattuglia si è messa sulle tracce dei  responsabili.

Ci è voluto poco agli agenti per intercettare due ragazzi, giovanissimi, che corrispondevano alla descrizione: grondanti di sudore e intenti a scambiarsi gli indumenti. Tra questi, anche la felpa nera con cappuccio indicata dai testimoni. Un’altra pattuglia nel frattempo aveva fermato altri due ragazzi che sostavano nei pressi del luogo della rapina, poi identificati e accompagnati negli uffici di polizia.

Il racconto della cassiera ha poi chiarito il resto: mentre due di loro rapinavano il market, altri due, tra cui un minorenne, facevano da palo. La commessa, ignara, si era addirittura rivolta proprio a loro, chiedendo aiuto e spiegano in quale direzione fossero fuggiti i rapinatori. Alla richiesta però solo uno dei due era corso all’inseguimento; l’altro invece, colto alla sprovvista, era rimasto basito e immobile.

Le indagini hanno poi chiarito ulteriormente i ruoli e il coinvolgimento dei quattro ragazzi, tutti coinvolti a diverso titolo nella rapina.

Ad entrare in azione, arma in pugno, erano stati Pantaleo Matteo  Perrone, 18enne di Galatina, e Christopher Mangia Murino, 21enne di Galatina. Mentre i due complici, Pasquale Costantini, 21enne di Galatina, e un 16enne di Galatina avevano fatto da “palo”.

I quattro, interrogati, hanno subito ammesso le proprie responsabilità, restituendo il maltolto – circa 200 euro – la pistola scacciacani e i passamontagna. I quattro sono ora a disposizione dei P.M. di turno, Giovanni Gagliotta, della Procura della Repubblica, e Imerio Tramis, della Procura dei Minori.

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
25/09/2016
La Ge.Ter srl si fa avanti con un progetto di investimento ...
Cronaca
25/09/2016
In 25 sono stati trovati bagnati ed in stato di ipotermia. ...
Cronaca
25/09/2016
In macchina con la cocaina: fermate due persone per ...
Cronaca
25/09/2016
A Lecce rubate le griglie e le caditoie per lo scolo della ...
A Cavallino, venerdì 23 settembre, Enrico Lo Verso a Casina Vernazza per un omaggio a Luigi Pirandello: in scena ...