Riordino Camere di Commercio, sindacati in allarme: “Impoverimento per il territorio”

mercoledì 20 gennaio 2016

Filcams Cgil, Uiltucs Uil, Fisascat Cisl chiedono di individuare soluzioni per scongiurare perdite di posti di lavoro.

Preoccupazione per il riordino delle Camere di Commercio da parte delle organizzazioni sindacali di categoria Filcams Cgil, Uiltucs Uil, Fisascat Cisl.

Il punto nevralgico è l’art.10 della cosiddetta riforma Madia inerente il riordino delle Camere di Commercio che prevedrebbe una notevole riduzione delle stesse su scala nazionale con lo svuotamento delle funzioni e la totale incertezza occupazionale per il personale che vi lavora da anni.

“Le organizzazioni sindacali Filcams Cgil Uiltucs Uil e Fisascat Cisl -scrivono le segreterie- tutelano i diritti dei lavoratori che, all’interno del consorzio C.S.A. della Camera di Commercio di Lecce, svolgono da anni importanti e qualificati servizi per il territorio e le imprese, rappresentando risorse umane che sarebbero colpevolmente sacrificate all’altare della cosiddetta razionalizzazione a seguito della riduzione, se non soppressione dell’ente camerale. Filcams Uiltucs e Fisascat intendono accendere un faro su questa problematica con l’auspicio che ogni tavolo attivato, da ora in avanti, possa essere utile a individuare soluzioni che scongiurino il pericolo di ulteriori insopportabili perdite di posti di lavoro”.

Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
23/01/2017
La proposta ha ottenuto il massimo del finanziamento messo ...
Economia e lavoro
23/01/2017
I lavoratori del servizio pulizia sono scesi a protestare ...
Economia e lavoro
20/01/2017
Le associazioni dei consumatori chiedono una verifica sulla ...
Economia e lavoro
17/01/2017
Le abitazioni storiche sono ricercate soprattuto da ...
 Giovedì 26 gennaio (ore 20.30) una divertente rappresentazione della vita quotidiana dei teatranti, tra ...