Aggredisce l’ex moglie e la costringe a rinchiudersi in auto, in manette 36enne

mercoledì 20 gennaio 2016

Ai domiciliari è finito Massimo Congedi 36enne di Ugento, già noto alle forze dell’ordine per episodi simili.

È tornato a molestare l’ex moglie, questa volta nel centro di Ugento, costringendola a chiudersi in auto in attesa di aiuto. I carabinieri hanno arrestato Massimo Congedi, 36enne.

L’uomo già sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento ai luoghi frequentati dall’ ex coniuge, emessa dal tribunale civile di Lecce, per minacce. Già lunedì scorso, Congedi, aveva litigato con la donna, dopo essersi recato a trovarla a casa. Ieri, invece, la vittima, in compagnia del proprio figlio, è stata avvicinata dell’ex marito il quale ha cercato di impedirle di salire a bordo dell’auto, afferrandola per un braccio. La donna è riuscita a divincolarsi e a chiudersi in macchina contattando i militari. Arrivati sul posto, i carabinieri hanno provveduto a bloccare l’uomo. Medicata dai sanitari dell’Ospedale di Casarano è stata  dimessa e giudicata guaribile in pochi giorni.

Congedi è stato arrestato arresto in flagranza di reato per lesioni personali, maltrattamento in famiglia, stalking ed inosservanza del provvedimento del giudice. L’uomo è stato trasferito quindi agli arresti domiciliari.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
20/02/2017
L'esponente dei Radicali Italiani Emilio Enzo Quinteri denuncia il problema comune a ...
Cronaca
20/02/2017
Carmelo Bortone stava viaggiando sulla strada per Santa ...
Cronaca
20/02/2017
Controlli della Guardia Costiera anche a Porto Cesareo e ...
Cronaca
20/02/2017
L'ingente quantitativo di droga era in viaggio verso Nord ...
In Puglia trend positivo per il turismo: presentate 326 richieste di finanziamento. Il bilancio di Bpp. Continua in ...