Caso Cavallino, M5S contro il Pd: “Commissariato chi non si allea con la destra”

martedì 19 gennaio 2016

I consiglieri regionali del Movimento intervengono sullo scontro tra Blasi e Piconese.

Anche gli otto consiglieri del Movimento 5 Stelle contro la segreteria del Partito Democratico leccese. Spunto le dichiarazioni del consigliere regionale Pd Sergio Blasi secondo il quale il circolo del Partito Democratico di Cavallino, sarebbe stato commissariato dalla segreteria provinciale perché il suo segretario, Roberto Serra, avrebbe rifiutato di allearsi con la destra in vista delle elezioni comunali: “Non si tratta neanche più di assurdità - dichiarano i consiglieri pentastellati - ormai il Partito Democratico rasenta il ridicolo.

Solo pochi giorni fa in un comunicato chiedevamo al presidente Emiliano se davvero lui ed il suo partito non vedessero altra strada per arrivare al potere se non quella del compromesso con chiunque e dell’inciucio. Ed ecco che ci arriva la risposta: addirittura chi oggi fa parte del PD è obbligato ad allearsi con la destra. È obbligato a mettere da parte gli ideali per far spazio alla sete di potere e all’arrivismo politico. È obbligato a seguire la linea del governo nazionale guidato da Renzi con il patto del Nazareno e quella del governo regionale guidato da Emiliano che ha nominato suo neo consigliere Francesco Schittulli, realizzando quello che abbiamo ribattezzato il “Patto del Nazario”. È deprimente pensare che sia questo partito a guidare il nostro Paese e la nostra regione, non a caso siamo nelle condizioni che tutti conoscono.

Altri articoli di "Politica"
Politica
23/08/2017
Il sindaco Carlo Salvamini ha scritto all'Unione Sportiva ...
Politica
23/08/2017
Sul collegamento all’aeroporto previsto con servizio ...
Politica
22/08/2017
I due esponenti del centrodestra ai ferri corti. Non ...
Politica
22/08/2017
In occasione della festa patronale, d'intesa con ...
Il borgo poco distante da Otranto sui anima dei profumi e dei sapori tradizionali del Salento: da questa sera, 18 ...