Si appropria dei risparmi dei clienti: condannata a 2 anni e 4 mesi ex dipendente Poste

giovedì 14 gennaio 2016

È arrivata la condanna per Patrizia Rollo, ex dipendente della filiale di San Cesario di Lecce, accusata di impropri azione indebita dei risparmi di alcuni clienti per circa 65mila euro totali.

È stata condannata con rito abbreviato a due anni e 4 mesi Patrizia Rollo, la ex dipendente della filiale delle Poste italiane di San Cesario di Lecce, per appropriazione indebita. Alla donna veniva contestato di aver causato un ammanco di circa 65mila euro dai risparmi di alcuni clienti, finiti nelle sue tasche.

Si chiude così l’inchiesta che era partita con l’ipotesi di reato di peculato. Più morbide anche le sentenze rispetto alle richieste del pubblico ministero, Giovanni Gagliotta, che aveva proposto una condanna di 9 anni per la donna. Viene assolto, invece, il direttore Nicola De Maggio. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
22/02/2017
Il processo sulla vicenda del filobus ha visto sia il Comune che il progettista ...
Cronaca
22/02/2017
Il tentativo di assalto al pullman dei giocatori era stato ...
Cronaca
22/02/2017
Sequestrati 2000 metri di strade abusive in zona vincolata ...
Cronaca
22/02/2017
L’episodio alle porte del capoluogo salentino, in ...
Venerdì 24 febbraio il ristorante Nazionale di Lecce propone una serata speciale con piatti di Puglia e ...