Porto Cesareo, comune “green”: bici elettriche a impatto zero per i vigili urbani

mercoledì 13 gennaio 2016

Per ora sono solo due i modelli che saranno a disposizione della polizia municipale, ma si affiancheranno ai mezzi tradizionali per una svolta “green”.

Biciclette elettriche per i vigili urbani a Porto Cesareo: è la piccola svolta “green” nel Comune salentino. Per ora sono solo due ed arriveranno a breve, consentendo di dare un servizio a impatto zero per l’ambiente: biciclette elettriche a pedalata assistita, dotate di ogni componente aggiuntivo per sostituire in tutto e per tutto le più comuni autovetture in dotazione ai vigili urbani.

Le quattro ruote resteranno, ma ad esse si aggiungono i primi due velocipedi “green”,  in grado di far guadagnare un vero e proprio primato, a livello regionale, alla località jonica. Un progetto, e insieme una sfida, che vede uniti amministrazione comunale, guidata dal sindaco Salvatore Albano, e polizia municipale, al comando di Romolo Peluso.

Il progetto viaggia in parallelo col nuovo piano traffico che ridisegnerà, specie nel periodo estivo, la geografia della mobilità interna ed esterna di Porto Cesareo e Torre Lapillo. L’aumento esponenziale del traffico veicolare  e pedonale in quei mesi,  crea non poche difficoltà nel percorrere le vie del centro urbano e delle periferie e frazioni con gli autoveicoli già a disposizione dei vigili urbani, e nell’adempiere quindi con la dovuta celerità a qualsiasi esigenza di servizio.

Le bici a pedalata assistita saranno la soluzione per di più ecosostenibile, a tale difficoltà. “Porto Cesareo cambio volto, pur rimanendo se stessa nelle caratteristiche più originarie – commenta il sindaco Albano -, prima fra tutte la bellezza e purezza del suo ambiente.  Che va preservato e valorizzato in ogni modo, anche come in questo caso, promuovendo una viabilità green, ecocompatibile ed ecosostenibile. Cittadini e turisti devono avere la possibilità di muoversi in modo agevole anche nei periodi di maggiore densità demografica, e per questo abbiamo varato un piano traffico che possa dare risposte concrete in grado di decongestionare la viabilità. In parallelo però,  è necessario  che servizi fondamentali sul territorio come quello offerto dalla polizia municipale, possano essere celeri e adeguati alle richieste. Le bici a pedalata assistita che a breve saranno nella disponibilità dei vigili, sono un primo importante passo in avanti in tal senso”.

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
28/09/2016
È il parere del M5S, che attraverso il capogruppo al ...
Ambiente
27/09/2016
L’assessore all’ambiente di Nardò si ...
Ambiente
27/09/2016
L'associazione "Re:Common" tra i relatori ...
Ambiente
26/09/2016
Il progetto nel Salento sotto la supervisione di ...
Dal 30 settembre al 2 ottobre ad Acquaviva lo spettacolo scritto e diretto dal premio Ubu Mario Perrotta: In scena ...