I segreti di Santa Maria delle Grazie: i tesori nascosti di Seclì

martedì 12 gennaio 2016

“Salento a colori” svela in una galleria fotografica gli affreschi nascosti nella chiesa madre di Seclì, ora inaccessibile.

Una chiesa inaccessibile, chiusa al pubblico, cela i suoi segreti nel cuore di Seclì. Nascosti agli occhi dei visitatori, splendidi affreschi ornano la chiesa madre di Santa Maria delle Grazie. A svelarli il sito “Salento a colori”, che è riuscito ad immortalare gli antichi dipinti della chiesa risalente, almeno nella parte più antica, all'XI secolo.

Negli affreschi, come scritto nell'articolo di Alessandro Romano, “si riconosce la figura di Santa Lucia, con gli occhi nella coppa; mentre al centro di questa grande raffigurazione, all’interno di un ovale di luce, Dio affiancato da altri personaggi, uno dei quali un po' misterioso, pare avere le corna, sul capo. Sempre sotto quest’arcata era posto in origine il fonte battesimale, scolpito in pietra leccese, oggi posto un po' più in là. Preziosa anche la statua in pietra di San Paolo, abbastanza rara, nel panorama salentino. All’altro lato dell’ingresso” continua ancora l'articolo, “una lapide ricorda un’antica sepoltura ed anche lungo questa parete, altri affreschi aspettano di essere riscoperti, dietro il muro successivo”.

Un tempo nella chiesa trovava posto anche un organo, poi distrutto. Stessa sorte per gli altri altari posti in origine sotto le volte decorate in seguito, fra barocco e rococò. Come rivela ancora Salento a colori, la chiesa un tempo ospitava tre tele importanti: una Madonna del Rosario del celebre pittore gallipolino Catalano, che egli realizzò prima del 1578 per celebrare la vittoria della flotta cristiana a Lepanto; e altre due tele cinquecentesche, un Cristo in gloria attribuita a Donato D’Orlando, ed una Madonna con Bambino e Anime purganti. Di queste tele, solo una è oggi conservata nella moderna chiesa matrice.

In gallery tutte le foto

Fonte: Salento a colori


Altri articoli di "Luoghi"
Luoghi
03/08/2017
Prosegue l’appuntamento con l’evento che vede oltre 40 pizzaioli salentini e ...
Luoghi
30/07/2017
Il bene storico è stato acquistato dal Comun nel 1979. Ospiterà mostre e ...
Luoghi
27/07/2017
Un documentario storico dell'Istituto Luce racconta ...
Luoghi
26/07/2017
L'idea di Gianni Binucci, presidente dell'associazione ...
Il ristorante pizzeria Colapeppi, a Calimera, propone un altro giovedì di divertimento e buon cibo tra balli di ...