“Lirique Burlesque”, prima nazionale a Vignacastrisi

venerdì 15 gennaio 2016

Dai frammenti dei Racconti di Canterbury di Chaucher, primo esempio del genere letterario “burlesque”, ai sonetti di Shakespeare; dalle seduzioni dark del Macbeth e del Riccardo III, alle poesie di Neruda e di Apollinaire, fino alla scherzosa spudoratezza del nostro avanspettacolo e della rivista anni ‘50.

Il verso si mette a nudo e il corpo si riveste di parole nella prima nazionale di Lirique Burlesque in programma venerdì 15 gennaio presso la Biblioteca “M.Paiano” di Vignacastrisi nell’ambito della seconda edizione della rassegna TeatroEssenza organizzata dal Comune di Ortelle/Assessorato alla Cultura e dal Comitato di Gestione della BIblioteca “M.paiano”.

L’estro affabulatorio di Salvatore Della Villa ci guidano in un percorso, giocoso e intrigante, che libera codici diversi dai rispettivi confini: la letteratura alta rompe il guscio accademico che spesso la imprigiona e lo strip-tease diventa racconto, contrappunto, scrittura scenica.

Dai frammenti dei Racconti di Canterbury di Chaucher, primo esempio del genere letterario “burlesque”, ai sonetti di Shakespeare; dalle seduzioni dark del Macbeth e del Riccardo III, alle poesie di Neruda e di Apollinaire, fino alla scherzosa spudoratezza del nostro avanspettacolo e della rivista anni ‘50.

Senza dimenticare la tradizione napoletana dell’intramontabile “A’ cammesella” (rivisitata in un melange di stili musicali e interpretativi: il cabaret Brechtiano, il musical di Broadway, la chanson francese) e le facezie di Petrolini. Tenendo sempre il doppio binario della “burla” falstaffiana e della rivelazione erotica.

Ad incarnare le apparizioni, le presenze, le evoluzioni dell’immaginario amoroso e femminile: la performer Vesper Julie, partner in alcuni duetti recitati e “solista” in numeri che rendono corporeo il filo delle parole, citando miti e icone del genere, come Gipsy Rose Lee e Bettie Page.

Un Burlesque da camera, una formula nuova, in cui la classica sequenza presentazione-performance viene reinventata, “esplosa” e declinata in un compiuto itinerario drammaturgico.  

Drammaturgia Valdo Gamberutti

 

Ingresso € 5,00. Sipario ore 20.30.

Altri articoli di "Teatro"
Teatro
19/06/2018
Giovedì 21 giugno ore 20.45 nel centro culturale ...
Teatro
16/06/2018
Da lunedì torna a Villa Tamborino la rassegna di ...
Teatro
15/06/2018
Si conclude il laboratorio dedicato agli under 17: ...
Teatro
12/06/2018
Musical, balletto e cabaret nei 18 appuntamenti in ...
Dialogo con la psicologa Annalisa Bello: da dove nasce, come riconoscere e come curare il disturbo ...
clicca qui