Convalidato l’arresto di “Triglietta”: resta in carcere anche il presunto fiancheggiatore

lunedì 11 gennaio 2016

La decisione è arrivata questa mattina da parte del giudice delle indagini preliminari.

Restano in carcere Fabio Perrone e il presunto fiancheggiatore, Stefano Renna. A deciderlo il gip di Lecce Vincenzo Brancato che ha applicato per entrambi la custodia cautelare in carcere.

Sia Perrone sia Renna si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Una strategia difensiva dettata dalla necessità dei rispettivi legali di acquisire gli atti. Entrambi sono stati arrestati sabato scorso in un blitz della squadra mobile e della polizia penitenziaria a Trepuzzi, dove Renna, incensurato, gestisce un bar. Perrone era evaso dall'ospedale Vito Fazzi di Lecce il 6 novembre scorso dove era stato portato per sottoporsi ad esami clinici e arrestato a casa di Renna a Trepuzzi, nel suo paese di origine, dopo 63 giorni di latitanza.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
21/01/2018
Affinità storiche e culturali alla base dell'idea ...
Cronaca
21/01/2018
La donna è deceduta a dicembre: al momento è ...
Cronaca
21/01/2018
Roberto Camassa, trovato senza vita nelle campagne del Nord ...
Cronaca
20/01/2018
Le operazioni dei carabinieri a Brindisi e San Marzano: ...
L'azienda, guidata da Edoardo Quarta, sarà a Rimini in rappresentanza dell'eccellenza salentina. Il team ...