Convalidato l’arresto di “Triglietta”: resta in carcere anche il presunto fiancheggiatore

lunedì 11 gennaio 2016

La decisione è arrivata questa mattina da parte del giudice delle indagini preliminari.

Restano in carcere Fabio Perrone e il presunto fiancheggiatore, Stefano Renna. A deciderlo il gip di Lecce Vincenzo Brancato che ha applicato per entrambi la custodia cautelare in carcere.

Sia Perrone sia Renna si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Una strategia difensiva dettata dalla necessità dei rispettivi legali di acquisire gli atti. Entrambi sono stati arrestati sabato scorso in un blitz della squadra mobile e della polizia penitenziaria a Trepuzzi, dove Renna, incensurato, gestisce un bar. Perrone era evaso dall'ospedale Vito Fazzi di Lecce il 6 novembre scorso dove era stato portato per sottoporsi ad esami clinici e arrestato a casa di Renna a Trepuzzi, nel suo paese di origine, dopo 63 giorni di latitanza.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
28/09/2016
Era fuggito in Germania, per sfuggire all’accusa di ...
Cronaca
28/09/2016
A decidere è stato il Tribunale di Belluno a cui ...
Cronaca
28/09/2016
L’uomo è riuscito a fuggire. È stato ...
Cronaca
28/09/2016
È morto in carcere uno dei personaggi più ...
Dal 30 settembre al 2 ottobre ad Acquaviva lo spettacolo scritto e diretto dal premio Ubu Mario Perrotta: In scena ...