Xylella, la Protezione Civile alla Regione: “Si dichiari chiusa l’emergenza o subito un nuovo commissario”

sabato 9 gennaio 2016
Dopo la tempesta provocata dall’inchiesta xylella, arriva nuovamente una richiesta della Protezione Civile alla Regione Puglia: “Si rientri in gestione ordinaria”.

La vicenda xylella arriva ad un nuovo step. Dopo la bufera provocata dall’inchiesta giudiziaria, che ha portato alle dimissioni del commissario Silletti, iscritto nel registro degli indagati, la Protezione Civile rinnova la sua richiesta di revoca dello stato di emergenza alla Regione Puglia. L’obiettivo è rientrare in gestione ordinaria, in anticipo rispetto alla scadenza naturale del 5 febbraio, “oppure” come scrivono “di proporre un nuovo soggetto per il proseguimento delle funzioni commissariali fino al 6 febbraio prossimo”.

“Questo passaggio - previsto dall’art. 5, comma 1, della legge 225/1992” aggiungono “si è reso necessario dopo aver verificato il fatto che sono venuti meno i presupposti su cui, prima a febbraio e poi a luglio 2015, si sono basate la deliberazione dello stato di emergenza e la sua proroga da parte del Consiglio dei Ministri”.

 

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
24/02/2017
Due ricerche congiunte provano ad individuare ...
Ambiente
24/02/2017
Ieri il comitato “Salviamo la Sarparea” ...
Ambiente
24/02/2017
Arci Lecce aderisce alla campagna di sensibilizzazione ...
Ambiente
23/02/2017
La decisione del Tar di Lecce è quella di appoggiare ...
Il Consiglio di Amministrazione della "Popolare Pugliese" ha approvato la situazione economica e patrimoniale ...