In tasca attrezzi da scasso e 15 euro rubati in un negozio di viale Otranto: 34enne nei guai

venerdì 8 gennaio 2016

Nei guai un 34enne del posto, arrestato dalla polizia dopo essere stato sorpreso con arnesi da scasso in viale Otranto e una piccola somma sottratta ad un negozio della zona.  

Arrestato dopo un furto di appena 15 euro in un esercizio commerciale di viale Otranto a Lecce: finisce in manette un 34enne del posto, C.A., sorpreso dalla polizia, poco dopo aver forzato l’ingresso del negozio e rubato una piccola somma dal registratore di cassa. È accaduto ieri notte, attorno alle 2.45, quando una volante, giunta all’incrocio di viale Otranto con Via Paisiello, notava un individuo che alla vista dei poliziotti si allontanava velocemente dal portone di uno stabile, svoltando velocemente sulla strada vicina.

L’atteggiamento nervoso insospettiva gli agenti, che lo inseguivano e lo bloccavano. Durante il controllo, il fermato non esibiva alcun documento d’identificazione. Da qui, i poliziotti, sospettando che il 34enne avesse commesso qualche reato, approfondivano gli accertamenti facendo un sopralluogo nelle immediate vicinanze.

Presto constatavano che fosse stata forzata la porta in alluminio di un esercizio commerciale di viale Otranto e che, all’interno del locale, e che parte della merce fosse sparsa per terra. Osservando meglio il 34enne, si notava come dalle maniche del giaccone indossato fuoriuscisse una busta di plastica. Gli agenti lo perquisivano e trovavano dentro la busta una chiave a “T” svita bulloni ,un cacciavite a taglio, un altro cacciavite a taglio lungo 22 cm, tutti stretti al braccio da un elastico incorporato al giaccone. Stesso stratagemma, era stato escogitato dall’uomo per celare nella manica sinistra del giaccone una chiave del tipo “a pappagallo”.

Nella tasca anteriore destra del giaccone, veniva rinvenuto un coltello a scatto con lama di circa 7 cm, mentre in quella sinistra, si rinvenivano 10 portachiavi in acciaio raffiguranti angeli e pesci, visibilmente nuovi che l’uomo riferiva di aver comprato in un negozio cinese e 15 euro.

Contattata la proprietaria del locale, che giungeva sul posto, veniva accertato il furto di 15 euro e, al termine degli accertamenti, il leccese veniva tratto in arresto per furto aggravato e possesso di arnesi atti allo scasso.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
23/08/2016
Verifiche dei carabinieri sul consumo sostanze ...
Cronaca
23/08/2016
È stato presentato a Palazzo Carafa il Piano ...
Cronaca
23/08/2016
A finire in carcere Claudio Salamac. Le vessazioni, ...
Cronaca
23/08/2016
Disagi sulla strada statale 16, con code lunghe e veicoli ...
Sabato 20 e domenica 21 all'Anfiteatro Romano di Lecce. Spettacoli nell'ambito di “Lecc’è 2016 ...