Meningite, stazionarie le condizioni del bambino in coma profondo

mercoledì 6 gennaio 2016

Il bambino, figlio di una coppia che risiede a Carmiano, era stato portato in ospedale domenica 27 dicembre.

Ancora in coma profondo il bambino di 5 anni ricoverato in rianimazione al “Vito Fazzi” per una meningite non contagiosa.

A distanza di dieci giorni dal ricovero nel reparto di rianimazione dell’ospedale leccese le condizioni del bambino aggredito dal batterio streptococcus pneumoniae rimangono stazionarie e gravissime. A riferirlo il sito salutesalento.it

“È sempre grave. È in coma profondo -fa sapere il direttore sanitario della Asl Antonio Sanguedolce, che ieri ha chiesto notizie al telefono al direttore sanitario del “Vito Fazzi”, Giampiero Frassanito- Non ci sono stati cambiamenti, le condizioni sono stazionarie”.

“Finché ci sono i parametri vitali – aveva detto il dottor Carmelo Catanese, responsabile del reparto di Rianimazione – non si può parlare di morte cerebrale.  Ciò non toglie che le condizioni del piccolo paziente siano gravissime”. A questo punto le possibilità di recupero del bambino appaiono legate a un sottilissimo filo di speranza.

Il bambino, figlio di una coppia che risiede a Carmiano, era stato portato in ospedale domenica 27 dicembre, in preda a febbre alta e attacchi convulsivi. 

  

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
24/07/2016
A Casarano fermato un 25enne per detenzione ai fini di spaccio. La droga nascosta sotto ...
Cronaca
23/07/2016
Il racconto di Alessio, un 23enne salentino, che si trova a ...
Cronaca
23/07/2016
L’incidente nel primo pomeriggio ha coinvolto due ...
Cronaca
23/07/2016
Il procuratore della Repubblica di Lecce, Cataldo Motta, ha ...
Nella storica piazza della Taranta, quella davanti all’ex Convento degli Agostiniani, due serate con ...