Meningite, stazionarie le condizioni del bambino in coma profondo

mercoledì 6 gennaio 2016

Il bambino, figlio di una coppia che risiede a Carmiano, era stato portato in ospedale domenica 27 dicembre.

Ancora in coma profondo il bambino di 5 anni ricoverato in rianimazione al “Vito Fazzi” per una meningite non contagiosa.

A distanza di dieci giorni dal ricovero nel reparto di rianimazione dell’ospedale leccese le condizioni del bambino aggredito dal batterio streptococcus pneumoniae rimangono stazionarie e gravissime. A riferirlo il sito salutesalento.it

“È sempre grave. È in coma profondo -fa sapere il direttore sanitario della Asl Antonio Sanguedolce, che ieri ha chiesto notizie al telefono al direttore sanitario del “Vito Fazzi”, Giampiero Frassanito- Non ci sono stati cambiamenti, le condizioni sono stazionarie”.

“Finché ci sono i parametri vitali – aveva detto il dottor Carmelo Catanese, responsabile del reparto di Rianimazione – non si può parlare di morte cerebrale.  Ciò non toglie che le condizioni del piccolo paziente siano gravissime”. A questo punto le possibilità di recupero del bambino appaiono legate a un sottilissimo filo di speranza.

Il bambino, figlio di una coppia che risiede a Carmiano, era stato portato in ospedale domenica 27 dicembre, in preda a febbre alta e attacchi convulsivi. 

  

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
22/06/2017
Sgominata organizzazione transnazionale che sfruttava ...
Cronaca
22/06/2017
La condanna del Tribunale di Chieti per sei persone accusate di aver messo in piedi ...
Cronaca
22/06/2017
Due fratelli napoletani, che utilizzavano lo stratagemma di ...
Cronaca
22/06/2017
L’operazione antidroga, svolta dai carabinieri di Maglie, ha condotto ...
Al via il ciclo di giornate studio sul mondo del caffè prima della pausa estiva a cura di valentino Caffè ...