In attesa della Fòcara, il paesaggio di Franco Arminio e recital in memoria di don D’Elia

lunedì 4 gennaio 2016
Tra gli eventi collaterali della Fòcara, il 6 gennaio recital in ricordo del Parroco don Gennaro D’Elia. 

Al via a Novoli gli eventi collaterali in attesa della festa di Sant’Antonio Abate e della Fòcara 2016. Sarà il paesologo Franco Arminio a indicare “Le vie di Antonio. Il buon cammino lento”, uno sguardo nuovo sul paesaggio di Novoli nei giorni della festa in onore del Santo. Il poeta, scrittore e regista italiano, incontrerà il pubblico giovedì 7 gennaio, ore 20.00, nel teatro comunale di Piazza Regina Margherita.

Organizzato dall’Associazione Festina Lente , presieduta da Anna Maria De
Luca, e inserito nel cartellone degli eventi collaterali della Fòcara 2016, l’incontro con Arminio punta  a mettere in giusta luce il valore dei luoghi, ma anche essere stimolo, occasione di confronto, che sappia rivelare ancora di più le potenzialità di una comunità, quella di Novoli, attraverso squarci di vite in disuso, paesaggi essenziali, viscerali percezioni di una terra densa di profumi, di sapori e di saperi.
La preghiera del viandante accanto a piccoli esercizi di paesologia  si prospettano come occasione per scandagliare le specificità locali, passate e attuali, oltre ad offrire alla comunità nuovi spunti di riflessione sulla propria identità, e quindi, come contributo alla definizione di politiche di sviluppo sostenibile.

Nel suo ultimo libro “Terracarne” edito da Mondadori, Franco Arminio, presenta un nuovo capitolo della “paesologia”: un modo di attraversare i paesi e raccontarli, stilando un referto a metà tra la poesia e l’etnologia. Sarà un viaggio “nel cratere” della Focara quello che Arminio presenterà a Novoli  a scoprire lungo “le vie di Antonio” la bellezza autentica del luogo che ospita l’evento più suggestivo dell’inverno nel Salento.

All’incontro parteciperanno il presidente della  Fondazione Focara e sindaco di Novoli Gianmaria
Greco,  il presidente del Consorzio dei Comune Valle della Cupa, Cosimo Valzano,  il dirigente dell'Istituto Comprensivo, Gilberto Spagnolo e il vicepresidente dell’associazione Festina Lente.

Il giorno precedente, il 6 gennaio, alle ore 20.30, sempre nel teatro Comunale,  si terrà "Gennarino Carissimo – Le simmetrie dell’attesa", recital di presentazione dell'omonimo libro di Anna Maria De Luca. Si tratta di uno scambio epistolare tra Don Gennaro D'Elia, a lungo Parroco del Santuario di Sant'Antonio Abate, e il fratello Pietro, fotografo emigrato in Argentina nel 1913 che diventa un racconto portato in scena dall'associazione Festina Lente. Sul palco del suggestivo teatro comunale saliranno  gli attori Gigi Urru e Marcella Manno, i  ballerini di tango Stefania Filograna e Pino Belgioioso, al pianoforte Maria Concetta Pino, con i racconti di Gaetano Spedicato e la partecipazione straordinaria  del tenore Federico Buttazzo.

Info: www.fondazionefocara.com

Fondazione Fòcara di Novoli   - Via Lecce, Novoli (LE) - c/o Ex IPAB "Vincenzo Tarantini"- Tel. 0832 712695

cultura@comune.novoli.le.it - info@fondazionefocara.it

 

 

TAG: novoli, focara
Altri articoli di "Cultura"
Cultura
19/07/2016
Axa presenta alla Provincia di Lecce un conto di 365mila ...
Cultura
18/07/2016
A Serrano torna la manifestazione “L'olio della ...
Cultura
15/07/2016
Domani, sabato 16 luglio con Roberto Cotroneo, curatore ...
Cultura
14/07/2016
Inizia domani, venerdì 15 luglio, dalle ore 20.30 ...
Tappa a Gallipoli per l'ensemble giudata da Claudio Prima. Lunedì 25 luglio, ore 21, ingresso ...