Slittano i pagamenti delle pensioni: dal 2 al 4 gennaio. Proteste in tutto il Salento

venerdì 1 gennaio 2016
Pagamenti in ritardo per le pensioni, nei guai migliaia di pensionati.

Inizia male il nuovo anno per migliaia di pensionati salentini. L'Inps ha comunicato difatti che pagherà le pensioni, anche quelle di disabilità, solo a partire dal 4 gennaio, e non più come solitamente da sabato 2 gennaio. Uno “slittamento” che mette in difficoltà migliaia di pensionati, alle prese con scadenze e con già ristertte condizioni economiche.

“È una vergogna” dichiara Luigi Mangia, membro dell'unione italiana ciechi di Lecce, “molti di noi hanno delle scadenze da pagare subito, senza contare che tante persone hanno già speso la loro pensione da giorni e sono senza denaro. Bastava un po’ di buon senso. Per di più” continua “data l'elevata presenza che il 4 gennaio ci sarà presso gli uffici postali, sicuramente poste italiane non ce la farà a pagare tutti, rimandando ai prossimi giorni".

Dello stesso avviso anche Salvatore Zermo, sindacalista dell'Uniat, sezione di Lecce, che si dice sconcertato per questa decisione ritenuta da lui “sciagurata": “I ricchi ci derideranno per questa nostra lamentela, loro non hanno problemi, qui da noi nel Salento  - come del resto in tutta italia - migliaia di pensionati vivono solo con il reddito della loro misera pensione. Stare altri 3 o 4 giorni senza soldi diventa per tutti ancora più dura".

 

Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
26/05/2016
È partito il progetto del Movimento lavoratori ...
Economia e lavoro
25/05/2016
All’assemblea generale a Bari ha preso parte anche il segretario generale del ...
Economia e lavoro
24/05/2016
Sul posto sono arrivati gli uomini della sezione di polizia giudiziaria della guardia ...
Economia e lavoro
24/05/2016
I dati Inps elaborati da Confartigianato mostrano un ...
Dopo la finale di Amici, la cantante porta in tour per l'Italia l'album d'esordio.  Elodie Di Patrizi torna nel ...