Caos in Confcommercio Lecce, Alfredo Prete rassegna le dimissioni con una lettera

giovedì 31 dicembre 2015

Clima teso nell’associazione degli imprenditori del commercio, dopo la lettera con cui Alfredo Prete ha rassegnato le proprie dimissioni. Alcune incomprensioni interne e veti incrociati avrebbero sancito questa evoluzione.

È caos nella Confcommercio di Lecce, dove da ieri sera l’associazione non ha più Alfredo Prete come presidente: l’imprenditore salentino ha scritto una lettera ai vertici, per annunciare la propria decisione e il passo indietro.

La scelta sarebbe maturata a causa di alcune incomprensioni interne, di veti e “mortificazioni personali”, di guerre per poltrone. Clima teso, dunque, nell’associazione degli imprenditori del commercio, che ora rischia di essere commissariata. Prete era stato rieletto alla guida di Confcommercio Lecce nel 2014 per il terzo mandato consecutivo. 

Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
04/12/2016
Operai tornano in strada per protestare contro politica, ...
Economia e lavoro
04/12/2016
Il settore, secondo le varie sigle sindacali, sarebbe ...
Economia e lavoro
01/12/2016
Gagliardi, 50 anni, dal 2011 alla guida della Flai di ...
Economia e lavoro
01/12/2016
C’è tempo sino al 20 dicembre per partecipare ...
Un trionfo di sapori e bellezza, tutto nel nome del cioccolato. Ci si sazia quasi prima con gli occhi che con il ...