Papini: “Il 2015, anno di alti e bassi. L’anno prossimo dobbiamo migliorare”

lunedì 28 dicembre 2015

Per il centrocampista giallorosso, la classifica è ancora aperta, con diverse squadre nell’arco di sei punti.

Doppia razione di lavoro per il Lecce che oggi ha ripreso la preparazione in vista della trasferta contro la Lupa Castelli del 10 gennaio. Dopo aver lavorato al Via del Mare, il gruppo si è trasferito, nel pomeriggio, a Martignano dove si è continuato con una sessione atletica, finita con una partitella. Per domani altra doppia seduta al Via del Mare e Martignano.

Tra un allenamento e l’altro ha parlato capitan Romeo Papini che ha tracciato un bilancio del 2015 e ha parlato delle prospettive per il nuovo anno: “Abbiamo trascorso dei giorni felici dopo la bella vittoria col Benevento – ha detto – ora faremo un richiamo della preparazione con una sosta a cavallo di Capodanno, dopo la quale cominceremo a preparare l’ultima gara del girone d’andata. La classifica è ancora aperta, ci sono diverse squadre nell’arco di sei punti, pensiamo a noi e non guardiamo agli altri. La prossima trasferta sarà insidiosa, dobbiamo prepararci per andare lì e portare a casa i tre punti, ma non sarà facile”.

“Il nostro approccio nel nuovo anno dovrà essere quello di una squadra che ha fatto cose buone sinora, ma che deve lavorare per migliorarsi. Il 2015 è stato un anno con alti e bassi. L’inizio dell’anno è stato difficile, poi la seconda parte è iniziata con una nuova società e uno spirito nuovo. Siamo sulla buona strada, vedo una squadra in crescita e un gruppo che è formato prima da uomini e poi da calciatori. Anche se - conclude - possiamo fare sicuramente meglio”.

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
10/12/2016
Dopo quasi due mesi apparsi lunghi quanto ...
Calcio
10/12/2016
A poche ore dalla partita in casa del Lecce, il tecnico Pasquale Padalino, come ...
Calcio
06/12/2016
La squadra di Padalino cancella il brutto scivolone in ...
Calcio
04/12/2016
Il tecnico Pasquale Padalino ha convocato 23 giocatori per ...
Un trionfo di sapori e bellezza, tutto nel nome del cioccolato. Ci si sazia quasi prima con gli occhi che con il ...