“De Amicis, una scuola non comune”: ad Acquarica del Capo la scuola più ecocompatibile

lunedì 21 dicembre 2015
Ad Acquarica del Capo workshop conclusivo del  progetto Poi: 4 edifici pubblici diventano ad energia sostenibile ed efficienti. A giorni la consegna della rigenerata scuola elementare De Amicis.

Una scuola accogliente, efficiente, ecocompatibile ed intelligente.
L’amministrazione di Acquarica del Capo arriva alla fine del progetto Poi (Programma Operativo Interregionale Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico 2007-2013) e presenta i risultati di questi anni di lavoro. Quattro gli edifici pubblci che hanno giovato degli interventi - Palazzo Villani, Palazzo municipale, Casa di riposo “E. Coletta e la scuola elementare “E. De Amicis” – passati da edifici vetusti a nuovissime ed efficienti strutture. Grazie alla parola chiave del progetto, efficienza energetica, gli stabili sono così diventati adesso dei modelli di biocompatibilità.

Tra tutti, fiore all’occhiello dell'attività del progetto è la rinnovata scuola De Amicis, ora dotata di tutti i dispositivi per renderla una scuola esemplare. Con facciata, tetto piano e intercapedine ventilata, pavimento radiante, taglio termico, frangisole, f
otovoltaico, geotermia, recupero pioggia, relamping, domotica e solare termico, sarà consegnata a giorni agli studenti, che potranno così godere di una ambiente bello, accogliente, istruttivo e stimolante, per apprendere anche un nuovo tipo di edilizia ecosostenibile.

La presentazione del progetto è avvenuta oggi nel castello Medievale di Acquarica. A fare gli onori di casa l’orgoglioso sindaco Francesco Ferraro che, davanti ad una platea di studenti, ha esposto i vantaggi della nuova scuola.

“Grazie ai fondi del Poi energia e al Comune di Acquarica, il De Amicis è diventata una scuola ‘speciale’ una scuola ‘Non Comune’” ha spiegato il sindaco Ferraro. “Abbiamo rivisitato lo stabile sede della scuola, ci abbiamo lavorato per mesi, lo abbiamo ripensato negli spazi, negli impianti, nella struttura, lo abbiamo progettato forte di un concentrato di tecnologie e di soluzioni all’ avanguardia per l’efficientamento energetico e la salubrità degli ambienti, lo abbiamo immaginato ad ‘impatto zero’ sia nelle soluzioni di riuso che nella scelta dei materiali di cui è composto. Ci siamo lasciati ispirare da un unico grande obiettivo: sperimentare e diffondere le migliori soluzioni energetiche non solo per i risparmi che possono generare in una piccola comunità come la nostra, ma come espressione diretta di uno dei valori che, come Istituzione e come scuola ci impegniamo a diffondere nel nostro Territorio: la salvaguardia dell’ ambiente, il risparmio, il riuso!”.

Al workshop sono intervenuti inoltre Tatiana Turi, assessore alla Pubblica Istruzione; Simonetta Mennonna, responsabile settori lavori pubblici Comune di Acquarica del Capo; Massimo Crusi, presidente Ordine degli Architetti Provincia di Lecce; Lorenzo Daniele De Fabrizio, presidente Ordine degli Ingegneri Provincia di Lecce; Gianluca Ciullo, direttore dei lavori cantieri Villani – Coletta – Pal. Municipale; Francesco Sisci, direttore dei lavori cantiere De Amicis e la dirigente scolastica Rosa Grappa.

I dettagli del progetto sul sito www.efficientamentoacquaricadelcapo.it

                  

Altri articoli di "Scuola"
Scuola
26/05/2016
Si tratta di Simone Vincini, del Liceo Scientifico Statale “Lorenzo ...
Scuola
26/05/2016
Iniziativa per i ragazzi della terza classe del plesso ...
Scuola
23/05/2016
La famiglia di Lorenzo, diplomato presso la scuola ...
Scuola
19/05/2016
L'annuncio di Carlo Salvemini, di Lecce Città Pubblica: "Abbiamo portato la ...
Dopo la finale di Amici, la cantante porta in tour per l'Italia l'album d'esordio.  Elodie Di Patrizi torna nel ...