Premiazione Csi Lecce, Max Benassi ai ragazzi: “Abbiate sempre un obiettivo”

domenica 20 dicembre 2015

Si è tenuta ieri la premiazione del Csi delle squadre nelle discipline del volley, calcio a 5, tennis tavolo, vela e trekking.

Stare insieme in un luogo in cui condividere lo sport, significa anche non stare per strada, significa crescere e significa imparare a vivere. Ne è convinto il portiere del Lecce Max Benassi che, impossibilitato a venire a porgere il suo saluto ai ragazzi del Csi (centro Sportivo Italiano) perché in ritiro pre-partita in vista della gara dei giallorossi con il Benevento, ha inviato il suo video di auguri che è stato proiettato durante la cerimonia di premiazione del Centro Sportivo Italiano di Lecce, che ha chiuso così, come ogni anno, la stagione 2014/2015.

Si è tenuta presso Arthotel & Park Lecce la premiazione del CSI delle squadre nelle discipline del Volley; del Calcio A 5 (categorie Open, Juniores, Allievi, Under 14, Under 12, Under 10), del Tennis da tavolo, della Vela del Trekking.

Grande entusiasmo da parte dei bambini e dei ragazzi immortalati con i trofei, premiati, tra gli altri, dall’assessore al Bilancio del Comune di Lecce Attilio Monosi e dal presidente del Coni Lecce Antonio Pascali.

Sul palco, per ringraziare i presenti per il supporto alla Nazionale di calcio amputati, l’atleta Roberto Sodero, che ha ricordato che per sostenere la Nazionale Azzurra Amputati e permetterle di ricevere sostegno economico, basterà andare sul sito del CSI e cliccare due volte sull’apposito link dedicato alla squadra, senza alcun impegno economico.

Valori autentici come: amicizia, rispetto per l’altro, famiglia, solidarietà, lealtà, guidano il lavoro di tutti i volontari del CSI creando un ambiente in cui i bambini crescono, diventano ragazzi e poi adulti interiorizzando queste qualità morali, grazie ad un sport etico che promuove progetti sportivi e culturali.

“Educare attraverso lo sport è il nostro leitmotiv - spiega il presidente del comitato provinciale CSI Lecce Antonio Calogiuri - in parrocchia, negli oratori, in un tessuto associativo che guarda molto allo sport sociale ed insegnare ai ragazzi a vincere, come dice Papa Francesco, la partita della vita”.

In chiusura consegnato il premio del “fare” assegnato quest’anno a Giovanni Camerino, direttore area presidenza del CSI, per l’impegno profuso negli ultimi anni a sostegno del Centro Sportivo Italiano.

 

 

Altri articoli di "Altri Sport"
Altri Sport
29/08/2016
Si completa il roster dell’ “Andrea Pasca” Nardò con il ...
Altri Sport
25/08/2016
Prende forma il sestetto galatinese del presidente Panico, collocando sulla scacchiera ...
Altri Sport
25/08/2016
Spettacolo ed entusiasmo per la quarta edizione ...
Altri Sport
24/08/2016
Accordo raggiunto in casa Magik con i tecnici Enrico e ...
Penultimo appuntamento presso la Riserva Naturale WWF con lo spettacolo itinerante che fa sognare adulti e bambini. ...