Un quintale di pesce senza etichetta nella catena di distribuzione: scattano sequestri e sanzioni

venerdì 27 novembre 2015

I militari della Capitaneria di porto di Gallipoli hanno effettuato diversi controlli in un centro di distribuzione, in un ristorante e in un centro commerciale: sequestri e sanzioni per 5mila euro.

Nella serata di ieri i militari della Capitaneria di Porto di Gallipoli hanno effettuato diversi controlli nella provincia salentina per verifiche sul rispetto delle norme poste a tutela della salute del consumatore. I controlli si sono sviluppati lungo la catena di distribuzione del pescato. 

Le  verifiche  condotte  presso  uno  dei  maggiori  centri  di  distribuzione  dei  prodotti ittici della Provincia ha portato al sequestro di più di un quintale di pescato privo di qualsiasi documento ed etichetta, che attestasse la rintracciabilità del prodotto, oltre alla contestazione di un verbale amministrativo. 

L’attività di verifica è proseguita presso un ristorante, dove i militari  hanno individuato  del  prodotto  ittico fresco esposto alla clientela e pronto ad essere servito in tavola, tuttavia di dubbia provenienza. Anche  in questo caso i militari hanno sanzionato il trasgressore elevando una cospicua sanzione amministrativa.

Le attività di controllo lungo il territorio si sono quindi concluse presso un noto centro commerciale, dove, nell’ambito del reparto pescheria, erano esposte varie specie ittiche le cui etichette non fornivano al consumatore le informazioni previste dalle normative comunitarie e nazionali. 

Al  termine  dell’attività, oltre al sequestro del pescato, i militari della Guardia Costiera, nell’impegno alla salvaguardia della salute del consumatore e al rispetto  della  normativa  di  settore, hanno  contestato  in  totale  sanzioni amministrative pari a circa cinquemila euro.   

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
18/10/2019
I migranti arrivati a Leuca sono quasi tutti uomini, tra ...
Cronaca
17/10/2019
Ad appena 24 ore dalla notizia delle indagini preliminari a ...
Cronaca
17/10/2019
Il progetto era stato bocciato dal Comune e ora il Tar ...
Cronaca
17/10/2019
Nel mirino il negozio Punto Pi: il rapinatore è fuggito a piedi con 200 euro Un ...
La cultura del rispetto della salute, del mangiar sano, della sicurezza sul lavoro, della necessità delle ...
clicca qui