Sostenibilità ed eco artigianato: a Castiglione d’Otranto ritorna la Notte Verde

venerdì 28 agosto 2015

Tutto pronto per la quarta edizione della manifestazione, che si terrà domani sera e che prevede una serie di iniziative, nel segno della biodiversità, dell’agricoltura organica e dell’eco-artigianato.

Sarà la notte della riflessione e degli itinerari nell’alternativa sostenibile per la terra, con i temi dell’agricoltura organica, dell’eco-artigianato, della tutela del territorio e della biodiversità locale, della salute e dell’ambiente. Domani, sabato 29 agosto, torna a Castiglione d’Otranto la “Notte Verde- AgriCultura & Sviluppo Sostenibile”, tra gli eventi più importanti a tema nel Sud Italia e sempre più fedele ai valori su cui si fonda.

A fare la differenza è il percorso che sta alla base dell’appuntamento: non è infatti la festa di un giorno, ma una sorta di capodanno per la piccola comunità che conta mille abitanti e che da tempo pratica concretamente il ritorno collettivo alla terra, attraverso il recupero naturale dei campi incolti ceduti in comodato d’uso gratuito ai volontari.

Il progetto è ideato dal Comitato omonimo, che racchiude le esperienze più vive e dinamiche del tessuto associazionistico di Castiglione: Casa delle AgricUlture Tullia e Gino, che si occupa del coordinamento; Auser; Knidè; Cavalieri del Salento; Cooperativa Ulisside. Questa quarta edizione è tra gli eventi patrocinati dall'Università del Salento in occasione dell'anniversario dei sessant’anni dalla sua fondazione.

Partner dell'iniziativa sono Comune di Andrano, Parco Regionale Otranto- S.M. di Leuca- Bosco di Tricase, Csvs, Fondazione Girolomoni, Assocanapa, South Hemp Tecno, Salento Km0, Arap,  PresenteèFuturo, Città Fertile, Ciclofesta, Odsa, Banca dei semi salentina, Sac Porta d’Oriente, Sunergy.

Come ogni anno, momento principe della festa è il confronto. Alle ore 20, piazza della Libertà ospita i dialoghi di apertura su “La terra bene comune”. Ospite d’eccezione è Salvatore Ceccarelli, genetista di fama mondiale, ex docente all’Università di Perugia, da oltre trent’anni al fianco dei  piccoli agricoltori nei Paesi in via di sviluppo. Al termine dei dialoghi, l’intero centro storico di Castiglione prenderà ad animarsi, con le strade dedicate al recupero delle specie autoctone, al mondo delle api e alle interazioni culinarie.

La Notte Verde è anche arte, rigorosamente sostenibile. Punta di diamante il concerto di Stu Larsen, cantautore australiano, qui per la sua unica data in Puglia. Dopo aver suonato in tutto il mondo negli ultimi sette anni con l’amico Mike Rosemberg (l’ormai leggenda Passenger), presenta il suo album Vagabond, registrato a Sydney assieme ad altri musicisti, tra cui lo stesso Passenger, Tim Hart dei Boy&Bear e un quartetto d’archi e banjo. “Il miracolo è questione di allenamento” è la performance corale realizzata con gli abitanti di Castiglione e i migranti del centro richiedenti asilo: canterano insieme il “risveglio” di una comunità e la proposta di un nuovo modello di vita in comune. È a cura di Luigi Coppola, con la direzione musicale di Luigi Botrugno e in collaborazione con Alberto Piccinni. 

I vicoli del centro sono, inoltre, animati da Officine Cittadine con la loro animazione ludica sull'agricoltura globalizzata; La corsa più lunga del mondo della compagnia teatrale “Semintesta Frascati”; il contrabbasso di Angelo Urso; il menestrello P40; l’Immersive Collective, ensamble performativo di arti audiovisive con F. Rifuggio, A. Raeli e G. Carluccio; la La natura in sé di Gianluca Contaldo; Ali, petali e Farfalle di Carla Congedo; le luci riciclate di Lucio “Archimede” Mastria; Adotta un monumento, mostra che racchiude l'esperienza fatta dalle scuole di Castiglione.

 

 

 

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
26/11/2019
La richiesta del Comune di Porto Cesareo con l’Area ...
Ambiente
22/11/2019
Domani mattina a partire dalle 9 al Parco Melissa Bassi (Trax Road) si terrà ...
Ambiente
21/11/2019
Dal 22 al 23 novembre, su invito dell’Associazione ...
Ambiente
21/11/2019
“È tempo di fare luce sulla questione degli ulivi pugliesi” dichiara ...
Perché nel 2019 continuano a proliferare maghi, terrapiattisti, gente che nega la medicina e la scienza? Lo ...
clicca qui