Città bomboniera o città sporca? Botta e risposta tra il sindaco Perrone e il consigliere Salvemini

giovedì 20 agosto 2015
Su Facebook il carteggio tra il consigliere Carlo Salvemini e il sindaco Paolo Perrone: uno denuncia i disservizi, l’altro sostiene l’immagine di  “Lecce bomboniera”.

Una città, due punti di vista. Botta e risposta su Facebook tra il consigliere di Lecce Bene Comune Carlo Salvemini e il sindaco Paolo Perrone. Il post con tanto di foto di Salvemini, che denunciava lo stato di abbandono anche del centro storico e i disservizi, proprio non è piaciuto al sindaco che, punto sul vivo, rilancia rivendicando “l’orgoglio di essere leccesi” contrapposto a chi, invece, vorrebbe “boicottare”. Una singolar tenzone a distanza, non nuova ai due, che ancora una volta mette sotto i riflettori l’attività dell’amministrazione.

“L'orgoglio di essere ‘leccesi’ è, per qualche boicottatore, sconosciuto. Ci conviene fare il pieno di complimenti che arrivano dai turisti che affollano come non mai la città e che ne restano innamorati” scrive il sindaco che rivendica invece l’immagine di “Lecce bomboniera”. “Perché l'orgoglio di essere leccesi si è andato a fare benedire in chi pubblica la foto di quattro cassonetti stracolmi alle sette di sera (sarebbe preoccupante se avvenisse il contrario, se ci fossero cassonetti vuoti e tristi, in una triste città) e ci marcia pure sopra” continua. “Non bisogna essere dei geni per capire che con il fiume di gente presente in città, a quell'ora del pomeriggio i cassonetti possono essere stracolmi. Questo ai boicottatori di Lecce non interessa: a Carlo Salvemini e a qualche organo di stampa ‘non conviene’ fare un giro al mattino per immortalare i cassonetti puliti dagli operatori. Non farebbero notizia. Il prezzo del successo non fa notizia”. (Qui l’intervento integrale)

Carlo Salvemini, come nel suo stile, risponde invece con un commento asciutto: “Ieri scrivo un post sulla mia città dichiarandomi amareggiato (al pari di tanti) della situazione di degrado nella quale si trova il centro storico (e non solo) e il sindaco Perrone - che non avevo indicato come responsabile esclusivo della situazione - mi appella come boicottatore di Lecce”. 
“L'unica forma di contributo civico che viene riconosciuto dal primo cittadino è l'ossequio nei suoi confronti e l'elogio incondizionato della città e della sua amministrazione” continua “Continuo a credere che il dibattito pubblico possa essere rispettoso delle opinioni altrui senza trasformarle a proprio piacimento. E che si possa volere bene alla propria città mostrandosi esigenti e attenti rispetto ai suoi disservizi.  Chi vive in una città tutto l'anno ha uno sguardo diverso dal turista che la visita per poche ore”.

Per poi aggiungere succesivamente: “Impressionato dalla lucida e argomentata replica del sindaco di Lecce nei confronti di chi evidenziava disservizi in città” scrive. “Ignazio Marino - sotto accusa da mesi per il degrado, l'abbandono, la sporcizia, l'illegalità che affliggono la capitale - ha deciso di adottare la stessa comunicativa di Perrone: ‘Avanti così. I turisti ci dicono che Roma è bellissima’. Con buona pace dei romani tutti”.

Intanto, dopo le polemiche, arriva la risposta di Monteco, ditta incaricata della gestione dei rifiuti in città:

(...) L'importanza del rispetto degli orari indicati sul calendario per tutte le utenze domestiche e non è fondamentale. Nel centro storico ad esempio dopo le 9.00 la viabilità diventa difficile per gli operatori ecologici, soprattutto in questo periodo estivo e di vacanza in cui la città è piena di turisti. Tuttavia, insieme all'amministrazione comunale è offerto un servizio aggiuntivo (l'ecomobile, ndr) che aiuta l'esercente del centro storico a conferire più volte al giorno il proprio rifiuto, nella fattispecie organico, plastica e vetro/metallo. Il vetro/metallo è svuotato tutti i giorni a differenza di ciò che indica il calendario e organico e plastica sono recuperati dall'ecomobile che sosta nei punti di raccolta indicati negli orari pomeridiani e notturni. (...) Ci auguriamo quindi collaborazione poiché amministrazione Monteco e utenze siamo tutti cittadini e viviamo la stessa città.

Altri articoli di "Lecce"
Lecce
08/12/2019
Pari ed emozioni al Via del Mare: Pandev inventa un gol, ...
Lecce
08/12/2019
In vendita gadget e le classiche pigotte.  Torna anche per il Natale 2019 il ...
Lecce
08/12/2019
I dati dell'associazione Antigone: gli stranieri sono solo il 12% dei detenuti ...
Lecce
08/12/2019
Aumento del 10% circa rispetto allo scorso ...
Oggi siamo andati nel Centro Calabrese di Cavallino per incontrare la dietista Patrizia Gaballo, che lavora in ...
clicca qui