Il Lecce vince il derby all’ultimo minuto. Speranze play-off ancora accese

domenica 19 aprile 2015

Il Lecce riesce a battere il Foggia solo in zona Cesarini. Ancora problemi in fase di finalizzazione.

All’ultimo tentativo il Lecce conquista una vittoria fondamentale per tenere accese le speranze play-off, agguantando uno 1-0 sul Foggia grazie al gol di Doumbia giunto nei minuti di recupero. Un risultato meritato alla luce di quanto visto in campo, ma arrivato dopo che i giallorossi hanno dimostrato gli ennesimi gravi problemi in fase di finalizzazione che rischiavano di costare il definitivo addio alle speranze promozione per la stagione in corso. Ora i ragazzi di Bollini mantengono inalterato il distacco di tre punti dal Matera quarto, a tre giornate dal termine del campionato.

Nel primo tempo le squadre scendono in campo guardinghe e nel primo quarto d’ora si studiano a vicenda, con un Lecce leggermente più propositivo di un Foggia che fatica a salire. Per vedere la prima occasione da rete bisogna attendere il minuto diciotto, quando Mannini è bravo a districarsi ed a concludere verso la porta avversaria, ma la sua conclusione a botta sicura e deviata e finisce di poco fuori. Due minuti più tardi clamorosa palla gol per i giallorossi con Doumbia, che è prima bravo a superare Potenza ma successivamente impreciso a concludere, calciando su Narciso. Al 33’ ci prova Lepore con una gran botta da fuori che trova però pronto Narciso che para in due tempi. Al minuto trentacinque altra nitida occasione per il Lecce: Papini recupera palla a metà campa e lancia Doumbia che, ancora solissimo davanti a Narciso, si fa parare il tentativo dal portiere ospite. Al 45’ ancora padroni di casa pericolosi con Lepore, il cui tentativo di controbalzo su assist di Mannini sfiora il palo.

La ripresa si apre con il primo tiro in porta del Foggia con Bencivenga, il cui destro potente trova pronto Scuffia. Al 5’ si rivede il Lecce ancora con Mannini, che di destro a botta sicura su assist di Doumbia trova la respinta sulla linea di Agostinone. Un minuto dopo ancora Narciso è ancora decisivo su Doumbia, il cui colpo di tacco a pochi metri dalla porta avversaria è però troppo debole. Al 13’ sono gli ospiti a sfiorare il vantaggio con una punizione di Sainz-Maza, che dai trenta metri coglie la base del palo. Al 26’ giallorossi pericolosi con un tentativo da distanza ravvicinata di Diniz che, sugli sviluppi di un calcio di un calcio di punizione, trova ancora pronto il portiere avversario. Al 31’ è Lepore ad andare ad un passo dal gol ma, dopo aver superato Bencivenga, il suo tiro sfiora il palo alla destra di Narciso. Cinque minuti più tardi bella azione di Beduschi che offre a Embalo una palla d’oro, ma l’attaccante portoghese, dopo aver vinto il rimpallo con Narciso, calcia male a porta libera. Al 38’ è Scuffia bravo a dire di no al colpo di testa di Cavallaro, ben imbeccato dal cross di Leonetti. Nell’ultima azione di gioco, quando la gara sembrava ormai finita con i giallorossi capaci di sbagliare tutto lo sbagliabile arriva il gol vittoria del Lecce: cross basso di Embalo che trova un liberissimo Doumbia, che a porta vuota realizza il gol vittoria.

Nel prossimo turno i giallorossi saranno ospiti del Martina Franca.


Fonte: salentosport.net

TAG: lecce, lega pro
Altri articoli di "Lecce"
Lecce
15/09/2019
L’incendio all’interno del deposito, in località Borgo San Nicola. ...
Lecce
15/09/2019
Il tecnico non promette punti ma è sicuro della ...
Lecce
15/09/2019
 L’incidente è avvenuto poco fa, in via ...
Lecce
15/09/2019
Sono sei i nuovi parroci nominati ieri dall'arcivescovo di Lecce Michele Seccia. Con ...
Il Ministero della Sanità, nel 2001, ha istituito un’importante fonte di informazione sanitaria, ...
clicca qui