Raccolta rifiuti, Comune di Lecce e Monteco: firmato il contratto

venerdì 3 aprile 2015
Pronto a partire il servizio di raccolta differenziata porta a porta. I kit verranno distribuiti ai cittadini già dai prossimi giorni.

Il contratto tra il Comune di Lecce e Monteco, azienda che si è aggiudicata il maxi appalto rifiuti da 123 milioni di euro, è stato firmato. La cerimonia degli scorsi giorni con la presenza del sindaco Paolo Perrone e del titolare Mario Montinaro nel nuovo centro servizi della ditta aveva definitivamente sciolto i dubbi, ma ora anche l'ultima formalità è stata archiviata.
Può così partire il nuovo servizio della raccolta porta a porta nella città di Lecce, un grosso passo avanti per un Comune che da anni fa registrare risultati mediocri in tema di differenziata.

Si partirà con le zone che, durante il periodo di sperimentazione, avevano già cominciato con il servizio della raccolta porta a porta. Intanto Monteco sta preparando il materiale da distribuire alla cittadinanza; materiale che comincerà ad essere distribuito già dai prossimi giorni. 
Sul fronte giudiziario ancora nessuna novità, ma mentre la Procura continua ad indagare sul lavoro svolto dagli uffici comunali per l'assegnazione dell'appalto, Aimeri - la ditta terza classificata - procederà verosimilmente con una richiesta di risarcimento danni. Tanto aveva annunciato in due diverse note, nell'ultimo mese. Durante i prossimi mesi Monteco andrà a sostituire gradualmente il lavoro di Axa ed Ecotecnica, in modo da arrivare all'estate - periodo di massima affluenza turistica in città - con i servizi già a regime.

agab
Altri articoli di "Lecce"
Lecce
22/08/2019
L’allarme lanciato da Coldiretti Lecce, che parla dei ...
Lecce
22/08/2019
Agli ordini di mister Liverani e del suo vice, Manuel ...
Lecce
22/08/2019
La Questura, di concerto con il Prefetto, ha disposto il rimpatrio per tre ...
Lecce
22/08/2019
La decisione della società per non penalizzare i ...
 In pieno agosto i pediatri stanno riscontrando in molti dei loro piccoli pazienti disturbi ...
clicca qui