Asl, personale carente e mal distribuito: “Servizi ai pazienti rischiano di essere inefficaci”

lunedì 16 marzo 2015

È questo il parere di Giuseppe Melissano, segretario generale della Cisl funzione pubblica-sanità, espresso in una lettera inviata alla direzione aziendale.

Lo sostiene Giuseppe Melissano, segretario generale della Cisl Funzione pubblica- sanità,  in una lettera inviata alla direzione aziendale.

Il segretario Cisl intende mettere un punto fermo soprattutto nel rapporto tra personale da impegnare nella erogazione di prestazioni sanitarie e gli effetti che queste devono assumere nei confronti dell’utente. «Occorre attivare l’istituto della mobilità o i concorsi per ricostituire gli organici del personale mancante», sollecita Melissano, «E bisogna far presto perché a breve ci troveremo con tanti altri lavoratori che andranno in pensione senza il dovuto ricambio».

È fuori di dubbio che l’efficienza del servizio deve corrispondere alla soddisfazione dei bisogni dell’utente e in una struttura sanitaria  – sostiene Melissano - il 90 per cento delle prestazioni vengono erogate direttamente dagli Operatori dei servizi.

Nella nota inviata al direttore Giovanni Gorgoni il sindacalista Cisl si richiama alla riunione della delegazione trattante tenutasi a fine febbraio, quando, parlando di proroghe del personale incaricato, è stata evidenziata l’esigenza di attivare un Tavolo tecnico o uno studio per analizzare la situazione degli organici dell’intera Asl. In quell’occasione sembrava di aver compreso che i vertici aziendali fossero d’accordo. Ma al momento – sottolinea Melissano,  «nulla è stato attivato nel merito».

«Sino a quando l’azienda vorrà mantenere lo stesso numero di prestazioni e le strutture attive così come è stato nel passato, senza tenere conto delle unità collocate a riposo o comunque cessate dal servizio – lamenta il segretario della Cisl - il personale sarà sacrificato in ruoli e prestazioni che limiteranno le competenze e forse anche l’efficacia delle prestazioni stesse».

In conclusione il sindacato Cisl propone «l’immediata strutturazione di questo Comitato tecnico paritetico al fine di individuare linee guida operative sulla Dotazione Organica necessaria al funzionamento della Asl e nel contempo dare le dovute risposte al personale in termini di ottimizzazione delle prestazioni lavorative».

Fonte: Salute Salento.

 

 

 

 

TAG: sanità
Altri articoli di "Sanità"
Sanità
12/09/2019
Al tavolo SEPAC Regione, ASL e sindacati. Accordo trovato per il passaggio di categoria, ...
Sanità
11/09/2019
Il progetto è nato sette anni fa ...
Sanità
03/09/2019
Per la Fp Cgil, la scelta di ridurre i posti letto a ...
Sanità
27/08/2019
Ai lavoratori sono revocati congedi straordinari, corsi, ...
Abbiamo già scritto che la carie trascurata può persino intaccare alcuni organi (causando raramente anche ...
clicca qui