Lecce, stop al mercato bisettimanale, Battista: "Scelta forzata, ma c'è opzione via Bari"

venerdì 13 marzo 2015
Mercato sospeso a causa di lavori dell'Acquedotto pugliese sulla zona. L'assessore all'Annona Luciano Battista: "Stiamo allestendo via Bari, ma gli operatori dovranno essere d'accordo".

"Il mercato bisettimanale di Lecce sarà sospeso". A comunicarlo c'è un'ordinanza firmata questo pomeriggio dal sindaco di Lecce Paolo Perrone: il mercato sarà momentaneamente sospeso a causa di lavori che l'Acquedotto pugliese sta realizzando su viale Giovanni Paolo II; lavori che impediranno ai commercianti di utilizzare l'area adiacente al palazzetto dello sport.

"L'Aqp ce lo ha comunicato solo due giorni fa - ha commentato l'assessore all'Annona Luciano Battista - e non potevamo immaginare una situazione di questo tipo, ma non abbiamo alternative. Oggi, addirittura, alcuni operatori del mercato hanno occupato spazi di cantiere, quindi non possiamo rimandare la decisione. Siamo stati avvisati tardi, ma d'altra parte Aqp non era tenuta a farlo prima, non essendo quella in questione una vera area mercatale".
I lavori di Aqp avanzeranno sulla zona del bisettimanale a partire dal prossimo 16 marzo e termineranno non prima di maggio. Intanto, questa mattina, il problema è stato oggetto di una riunione tra gli uffici Annona, Lavori Pubblici e Traffico del Comune di Lecce. L'unica soluzione, al momento, è quella di spostare l'attività del mercato sull'area di via Bari. 

"Per evitare che il mercato si fermi del tutto - ha aggiunto Battista - stiamo incontrando le associazioni di categoria per cercare di spostarlo su via Bari. Non ci sono altre opzioni. L'alternativa è fermare il mercato. Sulla nuova zona abbiamo già provveduto a fare le assegnazioni e ci sono sei bagni pronti, di cui due per portatori di handicap. Dovremmo solo allestirla con cassonetti. Per completare quest'operazione, comunque abbiamo bisogno di qualche giorno: quindi il mercato si fermerebbe per lunedì e riprenderebbe venerdì prossimo. Questo sempre che i commercianti siano d'accordo".

Quella di via Bari è una soluzione controversa già oggetto di sentenze presso il Tar Lecce. Nel 2013, i giudici avevano ritenuto l'area non idonea per ragioni igienico-sanitarie, mentre l'anno passato, con una simulazione operativa, i commercianti dimostrarono che gli spazi non erano sufficienti a ospitare mezzi di trasporto e attrezzature. Dall'amministrazione assicurano che i problemi sono stati risolti, ma per pensare a un trasferimento definitivo è ancora presto.

 

agab

Altri articoli di "Lecce"
Lecce
14/12/2019
Poche ore all’appuntamento nella piazza di ...
Lecce
13/12/2019
 Il colpo, attorno alle 20, al Quartiere Stadio. ...
Lecce
13/12/2019
Ha rimediato sette coltellate ad arti e torace l’ex ...
Lecce
13/12/2019
Tutto pronto per le operazioni di disinnesco dell'ordigno ...
La ricerca continua a fare enormi passi in avanti per studiare diverse patologie come l’epilessia. La ...
clicca qui