Stop all’esternalizzazione dei servizi informatici nell’Asl. Il direttore concede la proroga

venerdì 6 marzo 2015

Si apre forse uno spiraglio nella vicenda dell’affidamento all’esterno del sistema informativo automatizzato e del supporto ed affiancamento operativo del personale aziendale, dopo la decisione di Gorgoni di concedere la proroga tecnica.

Si apre forse uno spiraglio nella vicenda dell’affidamento all’esterno del «Sistema informativo automatizzato e del Supporto tecnico ed Affiancamento operativo del personale aziendale».

Anche se al momento non ci sono motivi per sperare che le linee guida del dicembre 2013 saranno «rivisitate», tuttavia, nella delibera n. 34 del 3 marzo scorso il direttore generale Giovanni Gorgoni ha concesso una «proroga tecnica», per il tempo strettamente necessario all’espletamento e aggiudicazione della relativa gara di affidamento. La gara, come si ricorderà, sarà avviata dall’Area Patrimonio e riguarda un servizio che scadeva il 28 febbraio scorso.

Probabilmente la proroga si è resa necessaria proprio perché il precedente affidamento era scaduto. Ma alle organizzazioni sindacali, Usb in primis, piace immaginare che nel frattempo qualcosa nelle decisioni possa cambiare. Soprattutto se si guarda alle ormai imminenti elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale e alla noticina «fatte salve nuove e diverse disposizioni regionali», inserita nella delibera.

È solo fervida immaginazione? Intanto lunedì 9 marzo i rappresentanti di Usb e delle Rsu di Sanitaservice saranno ricevuti dal manager Gorgoni. Mentre Gianni Palazzo, di Usb, conferma le due giornate di sciopero già proclamato per il 17 e 18 marzo prossimi.

Fonte: Salute Salento.

Altri articoli di "Sanità"
Sanità
05/08/2019
Una “fermata” per cambiare il pannolino e fare ...
Sanità
05/08/2019
Sedici gli operatori a lavoro per tutto il mese di agosto. Il servizio gratuito di ...
Sanità
27/07/2019
Tecniche nuove “made in Salento” e ...
Sanità
26/07/2019
Installati cinque nuovi defibrillatori nelle strutture ...
 A guardarlo sembra un piccolo mostro fatto di ossa, sebo, denti e capelli, ma con una semplice operazione il ...
clicca qui