Diciotto artisti per salvare gli affreschi della chiesa di San Sebastiano

giovedì 22 gennaio 2015
Una collettiva di artisti salentini metteranno in vendita le loro opere per finanziare i lavori di restauro della chiesa di san Sebastiano a Lecce. 

Le opere di alcuni artisti salentini saranno in mostra e messe in vendita per finanziare il restauro degli affreschi presenti sulle pareti della Chiesa di San Sebastiano, a Lecce. E’ un’ iniziativa ideata e realizzata dalla Fondazione Palmieri Onlus, che utilizza la chiesa come sede associativa, dopo che Luciana Palmieri, fondatrice della Onlus, grazie alla sua generosità e sensibilità, facendosi carico delle spese dei lavori di restauro, l’ha resa agibile e l’ha fatta diventare luogo privilegiato di incontri e di attività nei vari campi della cultura, in particolare dell’arte.

Per le inevitabili difficoltà nel reperire le risorse necessarie non è stato ancora possibile mettere, almeno in sicurezza conservativa, gli affreschi presenti, sopravvissuti, fortunosamente, all’utilizzo improprio che della chiesa è stato fatto nel corso del tempo.
Grazie alla loro sensibilità, alcuni artisti, in accordo con la Fondazione, hanno lanciato l’idea di un’iniziativa finalizzata al reperimento delle risorse: donare liberamente una propria opera e di organizzare, presso la stessa sede, una mostra delle opere donate, che saranno messe in vendita. Il ricavato sarà utilizzato per un primo intervento di restauro conservativo degli affreschi.

La significatività dell’iniziativa nasce dal fatto che sono proprio gli artisti ad impegnarsi in prima persona per il recupero e la conservazione del patrimonio artistico, nel caso in questione dei citati affreschi, dimostrando non solo la loro naturale attenzione nei confronti dell’arte, ma anche la consapevolezza del suo valore storico e culturale di testimonianza della civiltà. Il loro diventerà, un concreto aiuto alla Fondazione nel compito che questa si è assunto: restituire alla comunità un patrimonio di sicuro valore artistico e storico, ma anche farlo continuare ad essere centro propulsore della cultura a favore della sua crescita.
Gli artisti che hanno aderito all’iniziativa sono: Buttazzo Andrea; Buttazzo Roberto; Ciracì Giuseppe; De Rinaldis Gino; Dimastrogiovanni Vittorio; Epicoco Cosimo; Fanciano Salvatore; Francavilla Rosa Maria; Liaci Pietro; Pugliese Donatello; Sambati Romano; Sava Salvatore; Scialpi Paola; Spanò Luigi; Spedicato Salvatore; Tondo Damiano; Tondo Rita; Valletta Giovanni. 
Altri articoli di "Arte e archeologia"
Arte e archeologi..
23/06/2017
“Edoardo De Candia. Amo. Odio. Oro” è il titolo della mostra a cura di ...
Arte e archeologi..
22/06/2017
La denuncia di un cittadino fa riemergere il tema ...
Arte e archeologi..
20/06/2017
Siglati i protocolli d’intesa col MarTa di Taranto e ...
Arte e archeologi..
20/06/2017
Un grande caimano in ferro esposto in Piazza Castromediano a Cavallino. Si tratta ...
Al via il ciclo di giornate studio sul mondo del caffè prima della pausa estiva a cura di valentino Caffè ...