Agenzia per l'affitto, in aiuto dei cittadini: “Cosa aspetta Lecce ad aprirla?”

mercoledì 14 gennaio 2015

Il Comune di Lecce ha pubblicato il bando per il sostegno all’affitto, settore privato, relativo all’anno 2013. La novità più importante della delibera regionale come spiega il Sunia è che si può fruire del contributo di premialità, utilizzando fino al 50% per la costituzione delle agenzie per l’affitto.

Anche quest’anno il Comune di Lecce ha pubblicato il bando per il sostegno all’affitto, settore privato, relativo all’anno 2013. Il fondo affitti ammonta a un importo complessivo di 21,5 milioni di euro, di cui 15 milioni a carico della Regione Puglia, con l’aggiunta, finalmente per quest’anno, di ulteriori 6,5 milioni a carico del governo centrale (il cui contributo risultava l’anno scorso pari a zero).

Le risorse disponibili per il rimborso affitti relativi all’anno 2013, assegnati provvisoriamente al Comune di Lecce dalla Regione Puglia, ammontano a circa 241mila euro. Importo che, grazie alla premialità, sarà aumentato dalla Regione con un ulteriore incentivo a favore degli affittuari aventi titolo.

Ma la novità più importante della delibera regionale è che i Comuni ad alta tensione abitativa, che fruiranno del contributo di premialità, potranno utilizzare una quota dello stesso, fino al 50%, per la costituzione delle “Agenzie per l’Affitto”. Nello specifico, come riferisce il segretario regionale del Sunia (sindacato unitario nazionale inquilini e affittuari), Mario Vantaggiato, si tratta di uno sportello a disposizione di quei cittadini che, non essendo in possesso dei requisiti di accesso all’edilizia residenziale pubblica, hanno bisogno di trovare un alloggio in affitto a canone concordato e sostenibile.

“Un servizio – spiega - che può rappresentare un’ulteriore garanzia anche per i piccoli proprietari per il regolare pagamento della rata di affitto da parte dell’inquilino. La nascita dell’Agenzia per l’Affitto rappresenta per la città di Lecce una buona opportunità, considerando che cresce sempre di più il disagio sociale tra i cittadini e il numero di famiglie in difficoltà economiche”.

Il Sunia pertanto invita e sollecita il Comune di Lecce a procedere con la nascita dell’Agenzia per l’affitto così come è stato già fatto in molte altre città d’Italia. Sarebbe un primo passo verso il percorso, sempre più urgente e necessario, verso una nuova politica abitativa a garanzia e sostegno delle tante famiglie che hanno difficoltà a pagare affitti ormai insostenibili e delle tante persone che non possono più permettersi una casa.

“Ricordiamo infine – sottolinea Vantaggiato - ai cittadini interessati che il termine di presentazione delle domanda per il rimborso affitti è fissato al 31/01/2015”. Lo sportello del Sunia a Lecce resta a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti al numero 0832 492723.

Altri articoli di "Lecce"
Lecce
09/12/2019
L’ex governatore e ministro, oggi europarlamentare, ...
Lecce
09/12/2019
I lavori saranno ultimati prima di marzo. Fra due mesi il ...
Lecce
09/12/2019
Le rilevazioni del Servizio Politiche Territoriali della ...
Lecce
09/12/2019
Il ricorso di una signora salentina e promosso ...
Insieme al dottor Eugenio Romanello, dermatologo di grande esperienza per le malattie veneree, a Lecce va in pensione ...
clicca qui