Pro Loco sconfessata da commercianti e operatori turistici: in 60 uniti per dire no a Tap

domenica 14 dicembre 2014

I commercianti e gli operatori di San Foca hanno preso le distanze dall’iniziativa della Pro Loco e hanno costituito un’associazione che ha lo scopo di promuovere la difesa del territorio e la ricerca di uno sviluppo sostenibile.

I commercianti e gli operatori turistici di San Foca ribadiscono la propria contrarietà a Tap prendono le distanze dall’iniziativa della Pro Loco che ha scelto di chiedere alla multinazionale del gasdotto un finanziamento da 400mila euro circa per il piano di sviluppo di un sistema golfistico.

In sessanta hanno costituito un'associazione con lo scopo di promuovere la difesa del territorio. Le polemiche nate dallo strappo consumatosi con la Pro Loco, dunque, portano ad una risposta pratica, ossia la cooperazione per chiedere sviluppo sostenibile, ritenendo evidentemente lontano da questa prospettiva chiunque appoggi Tap.

Come primo atto, si è scelto di appoggiare le amministrazioni locali e i comitati che dichiaratamente lottano contro il progetto del gasdotto sulla spiaggia di San Basilio. 

Altri articoli di "Turismo"
Turismo
15/11/2019
Dati incoraggianti anche dal punto di vista della ...
Turismo
13/11/2019
Si arricchisce l’offerta internazionale dell’Aeroporto del Salento: da ...
Turismo
02/11/2019
Coldiretti Puglia: “Merito del bel tempo.  Ottobre meglio di maggio e ...
Turismo
30/10/2019
Da aprile al via i voli per Lione. A luglio invece partono i diretti per Spalato e ...
Oggi, grazie al noto reumatologo Maurizio Muratore, vi raccontiamo la tecnologia di ultima generazione nella ...
clicca qui