Salvi i punti nascita a Gallipoli e Scorrano, soddisfazione dei consiglieri regionali salentini

giovedì 9 ottobre 2014

Salvatore Negro, Aurelio Gianfreda e Sergio Blasi plaudono alla decisione di non tagliare i punti nascita e rinforzare il territorio.

Marcia indietro sul piano di riordino, Scorrano e Gallipoli non saranno private dei punti nascita. A precisarlo il presidente del gruppo dei Democratici Autonomi Aurelio Gianfreda e il presidente del gruppo regionale Udc, Salvatore Negro, a margine dell’incontro con l’assessore alla Sanità Donato Pentassuglia. “L’approfondimento della bozza sulla riorganizzazione della rete ospedaliera pugliese e la sensibilità dimostrata dall’assessore ci consentono oggi di rassicurare il territorio salentino che i punti nascita di Gallipoli e Scorrano non saranno toccati e, sempre a Scorrano, saranno aggiunti 10 posti letto dedicati a oncologia. Siamo soddisfatti del risultato raggiunto. Una verifica puntuale delle azioni già effettuate in precedenza dalla Regione Puglia consentirà il rispetto degli standard previsti dal governo con il Piano di rientro, conservando i punti nascita di Gallipoli e Scorrano e potenziando il numero dei posti letto nella stessa struttura di Scorrano. Rispetto alla bozza illustrata qualche giorno fa a Lecce, dove era stato ipotizzato un depotenziamento delle strutture nell’area sud orientale, oggi portiamo a casa come risultato le dichiarazioni dell’assessore che ciò non avverrà e ci sarà un potenziamento dell’offerta sanitaria nella stessa area”.

Plauso condiviso anche dal consigliere Pd, Sergio Blasi: “Apprendo con soddisfazione che i punti nascita di Gallipoli e Scorrano sarebbero salvi, e che dunque l’incontro che ho avuto ieri con l’assessore Pentassuglia ha avuto buon esito. La riorganizzazione della sanità sul territorio salentino non può passare da tagli prima che venga attivato potenziamento della rete di assistenza territoriale che la Regione ha previsto da tempo. Ora c’è da considerare ancora qualche criticità che riguarda l’Ospedale Santa Caterina Novella di Galatina. Sono sicuro che anche lì, la Regione Puglia saprà fare le scelte migliori nell’interesse dei cittadini”.

Altri articoli di "Sanità"
Sanità
19/08/2019
Il Progetto “Minore” raddoppia: proroga di un ...
Sanità
05/08/2019
Una “fermata” per cambiare il pannolino e fare ...
Sanità
05/08/2019
Sedici gli operatori a lavoro per tutto il mese di agosto. Il servizio gratuito di ...
Sanità
27/07/2019
Tecniche nuove “made in Salento” e ...
Il bambino con disturbi dello spettro autistico non comunica, non guarda negli occhi: dà tutta una serie di ...
clicca qui