La Cina si avvicina, Perrone: "Attrarre turisti, un'occasione da non perdere"

martedì 5 novembre 2013
"Attrarre i turisti cinesi rappresenta un’occasione da non perdere per il nostro territorio”.  Lo ha detto il sindaco Paolo Perrone di ritorno dal World Agritourism Development Forum, al quale ha preso parte nei giorni scorsi. Il 24 novembre sarà a Lecce il primo tour operator cinese.

Più che un viaggio, un investimento per il futuro. Non solo di Lecce, ma del Salento. Il sindaco Paolo Perrone, tornato dalla missione in Cina, presenta i risultati della convention - il Primo Forum Internazionale dell'Agriturismo organizzato nella città di Changsha - e predispone la strategia di sviluppo per il turismo del futuro. Che vedrà protagonisti gli oltre 100 milioni di cinesi ricchi "il cui principale status symbol è il viaggio, che amano le mete culturali - spiega Perrone - e che dobbiamo riuscire a portare in Salento e nella nostra città". Due fra i principali tour operator cinesi saranno in visita, qui nel capoluogo, a fine novembre e metà dicembre. E sempre per quest'ultima data verrà in città l'organizzatore del Forum, ad esaminare se la terra degli olivi corrisponda o meno alla meta turistica che la classe abbiente cinese cerca in Europa.
Lecce, da questo punto di vista, ha un’occasione straordinaria perché può rappresentare una tappa significativa per offrire ai turisti provenienti dal lontano Oriente le proprie bellezze paesaggistiche e ed enogastronomiche. E’ questo, in buona sostanza, il messaggio lanciato dal sindaco Perrone.

"Il Salento - ha sottolineato il primo cittadino in conferenza stampa - può diventare una mèta interessante, soprattutto per le splendide masserie che circondano il territorio e per i genuini prodotti enogastronomici della nostra terra. Ma è necessario non farsi trovare impreparati anche perché il cittadino cinese è poco adattabile sul piano turistico, a cominciare dalla ristorazione. In questa ottica – prosegue Paolo Perrone - Expo 2015 diventa strategicamente significativa  per alimentare l’imponente flusso turistico che giungerà dall’Oriente. Ecco perché come Anci abbiamo chiesto che i benefici della fiera milanese siano duraturi e vengano allargati a tutto il Paese, promuovendo iniziative anche al di fuori del capoluogo lombardo. Per questo possiamo e dobbiamo ‘costruire’ una proposta privilegiata per i turisti cinesi e l’agriturismo può rappresentare la chiave di volta per vincere questa sfida. Ho verificato con gioia che tutti gli addetti ai lavori del  Forum conoscevano Lecce. Bene, ora dobbiamo avviare un percorso concreto per attrarre questo vasto mercato di visitatori orientali. E’ un’occasione da non perdere”.

Altri articoli di "Turismo"
Turismo
18/11/2019
L'annuncio del presidente di Aeroporti di Puglia e del Ceo di SkyUp. Due i voli ...
Turismo
15/11/2019
Dati incoraggianti anche dal punto di vista della ...
Turismo
13/11/2019
Si arricchisce l’offerta internazionale dell’Aeroporto del Salento: da ...
Turismo
02/11/2019
Coldiretti Puglia: “Merito del bel tempo.  Ottobre meglio di maggio e ...
La prematurità non è rara nemmeno nel Salento: le cause che determinano una nascita anticipata sono ...
clicca qui